Martedì 14 Marzo 2017 - 11:00

Boccia: Per Renzi meglio un selfie con Google glass che tassare i big di internet

"Se tornasse segretario, io comunque resterei nel partito democratico"

Boccia: Per Renzi meglio un selfie con Google glass che tassare i big di internet

 "Escludo che si debba uscire dal Pd. Se non faccio politica nel Pd mi ritiro, non la faccio. Non è necesario fare politica a prescindere". Lo dice Francesco Boccia, del Pd, ai microfoni di RaiNews24, rispondendo a una domanda sulle sue intenzioni in caso Matteo Renzi torni a essere segretario del Pd. "Mi auguro che Renzi - aggiunge - abbia l'umiltà di ascoltare chi non la pensa come lui". "Il lavoro è dirimente per il Pd. E tra Renzi ed Emiliano c'è una idea completamente alternativa. Qui con c'è equità fiscale. C'è concentrazione di ricchezza in alcuni settori ed è necessario redistribuire. Sono stati tutti temi tirati fuori nel Pd ma che, per paura di perdere consenso da parte di Renzi, sono stati cancellati. Lui ha preferito farsi un selfie con i Google glass che far pagare le imposte a Google e Amazon" ha poi sottolineato Boccia.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Governo, festa M5s. Grillo suona la campanella

Beppe Grillo compie 70 anni. M5S lo omaggia: "Paziente 0 che ha diffuso virus"

Il fondatore del blog scherza su Twitter: "Vi aspetto su Marte per il Movimento 6 Stelle! Siamo oltre!"

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio

Al via il terzo giro di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo

Pd, Grasso condannato a pagare oltre 83mila euro: "Pronto a ricorso"

Si tratterebbe della somma delle quote mensili di 1.500 euro che ogni eletto si impegna a versare al partito