Martedì 24 Gennaio 2017 - 09:15

Blitz a Scampia: arrestati esponenti del clan Vinella Grassi

Responsabili di estorsione, rapina, porto e detenzione illegale di armi

Blitz a Scampia: arrestati esponenti del clan Vinella Grassi

 La Polizia di Stato sta eseguendo alcune ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dall'autorità giudiziaria, a carico di appartenenti al clan camorrista Vinella Grassi, ritenuti responsabili dei reati di estorsione, rapina, porto e detenzione illegale di armi, reati aggravati dal metodo mafioso. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia, svolte dagli agenti del Commissariato di Polizia "Scampia", hanno fatto piena luce sulle responsabilità individuali e le dinamiche criminali del gruppo, attivo nel lotto G della via Ghisleri, soprattutto a seguito dell'omicidio di Francesco Angrisani, avvenuto nel dicembre del 2016.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terremoto a Ischia, il bilancio: due vittime, 39 feriti. Tutti salvi i tre fratellini. Protezione civile: "Materiale scadente a origini dei crolli"

Terremoto a Ischia, il bilancio: due vittime, 39 feriti. Tutti salvi i tre fratellini. Protezione civile: "Materiale scadente a origini dei crolli"

Il maggiore dei tre, Ciro, ha trascinato sotto il letto a castello Matthias e ha parlato coi vigili del fuoco per dire la sua posizione. Pasquale estratto illeso nella notte. Almeno 2.600 sfollati

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

L'intera famiglia è stata salvata dalle macerie. "Un vero e proprio miracolo", commenta la direttrice sanitaria dell'Asl Napoli 2

Terremoto a Ischia

Ischia, capo Protezione civile: C'è legame tra abusivismo e crolli

Già in Gazzetta Ufficiale decreto emergenza, 200 persone sfollate negli alberghi

Scossa di terremoto ad Ischia: danni e crolli

Ischia 'colpita' 12 volte: nel 1980 sisma più forte ma senza danni

Il terremoto del 28 luglio 1883 causò più di 2000 vittime perché capitò nel pieno della stagione turistica