Giovedì 07 Febbraio 2013 - 17:45

Beyoncé chiede a sito di gossip di sostituire le sue foto brutte

IMG

New York (New York, Usa), 7 feb. (LaPresse) - Il sito statunitense Buzzfest ha pubblicato due giorni fa un servizio intitolato 'I 33 momenti più feroci dell'halftime show di Beyonce', che mostravano la cantante in espressioni aggressive che ricordavano la dea della guerra che stava impersonando con il suo costume da valchiria. La cantante, però, non ha apprezzato le immagini ed ha chiesto al sito di sostituirle con foto in cui aveva un aspetto migliore. "Grazie per aver risposto alla mia telefonata. Come abbiamo detto, ci sono alcune foto poco lusinghiere sul vostro feed e vi chiediamo con rispetto di cambiarle. Sarete di certo in grado di trovare immagini migliori". Così l'email del pubblicista di Beyoncé a Buzzfest. Probabilmente, il team della cantante ha preso troppo alla lettera il fatto che l'artista, seguendo l'idea dello stilista Rubin Singer ed indossando il suo body nero in pitone, iguana e pelle lavorata, stesse interpretando una dea.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

'Buon compleanno Max', l'insolito compleanno di Tiziano Ferro in America

Il cantante ha festeggiato in America i 38 anni. I camerieri non riescono a pronunciare il suo nome e la canzoncina viene modificata

Trasmissione Non è L'arena

Cecilia Rodriguez: "Piano per rimettermi con Monte? Ho scelto Moser e non cambio idea"

La showgirl dà la sua versione dei fatti dopo le polemiche sul suo appuntamento segreto con l'ex fidanzato

LOREDANA LECCISO OSPITE NELLA TRASMISSIONE " LA VITA IN DIRETTA "

Al Bano e Loredana Lecciso di nuovo insieme, dopo la "crisi Romina"

La pace anche per amore dei figli avuti insieme

evento Denim Day a Palazzo Barberini a Roma

Accusato di molestie Paul Marciano, co-fondatore Guess: sospeso

La modella Kate Upton ha raccontato di essere stata importunata più volte nel 2010. Lui nega tutto e viene allontanato dalla società "in attesa della fine dell'inchiesta"