Venerdì 13 Ottobre 2017 - 09:45

Bersani: "Che delusione Gentiloni, ha perso ogni credibilità"

"O si è reso complice di una forzatura di questo genere, oppure è stato indotto, sequestrato"

Bersani: "Che delusione Gentiloni, ha perso ogni credibilità"

"Ne abbiamo viste di tutti i colori, vediamo anche questa", e se non è la prima volta nella legislatura che si mette la fiducia sulla legge elettorale, "questa è un po' peggio, perché siamo a fine legislatura e anche perché allora c'era l'alibi che l'Italicum era una iniziativa del governo". Lo dice il leader Mdp Pier Luigi Bersani in un colloquio con 'La Stampa'. Stavolta, invece, il premier Paolo Gentiloni aveva promesso di limitarsi ad "accompagnare" il percorso. Deluso? "Una delle tante delusioni è certamente lui, assolutamente - ammette l'ex segretario Pd - Purtroppo Gentiloni ci ha rimesso in credibilità, perché a questo punto i casi sono due: o si è reso complice di una forzatura di questo genere, oppure è stato indotto, sequestrato".

Da chi, Bersani, dal segretario dem Renzi? "Da qualcuno fuori di qui, e peggio mi sento a pensare una cosa del genere di un presidente del consiglio", risponde Bersani.
"Qui è saltato tutto: la credibilità, temo, non solo del governo. Quando la gente si sentirà illustrare la legge, ci sarà una distanza tra cittadini e istituzioni bestiale", aggiunge.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio

Al via il terzo giro di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo

Pd, Grasso condannato a pagare oltre 83mila euro: "Pronto a ricorso"

Si tratterebbe della somma delle quote mensili di 1.500 euro che ogni eletto si impegna a versare al partito

Cdp, chi è Palermo: manager interno che ha lavorato a Fincantieri

Lavora già a Cdp da quasi 4 anni, dove è Chief Financial Officer

Camera dei Deputati - Voto di fiducia al governo Conte

Cdp, c'è l'accordo sulle nomine: l'ad sarà Fabrizio Palermo. Fumata bianca dopo il vertice a Palazzo Chigi

Sbloccato l'impasse. Di Maio: "L'intesa è un'ottima notizia". Tria incassa la nomina desiderata al Tesoro: Rivera nuovo dg