Mercoledì 08 Giugno 2016 - 21:30

Berlusconi ancora ricoverato: si ipotizza un intervento

Il dottor Zangrillo non ha rilasciato alcun commento sulle varie possibilità di operazione

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi è ancora ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano, dove si trova da ieri mattina. Il leader di Forza Italia si è sottoposto a diversi accertamenti, dopo che domenica sera si è sentito male per uno scompenso cardiaco.

Diverse le ipotesi al vaglio del team di medici, guidati dal professor Alberto Zangrillo. Tra queste, la 'registrazione' del nuovo pacemaker, impiantato lo scorso dicembre per sostituire quello precedente che Berlusconi aveva dal 2006. Altra ipotesi: un intervento chirurgico, o per riaprire, grazie a uno stent, il tratto di coronarie che potrebbe essere ostruito, o per sostituire una valvola cardiaca. Il dottor Zangrillo non ha rilasciato alcun commento sulle varie possibilità di intervento.

Nel frattempo, la giornata di Berlusconi è trascorsa tra visite dei figli e delle persone a lui più vicine, tra cui l'avvocato Niccolò Ghedini e il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri. L'ex Cavaliere, da quanto si è saputo, legge i giornali e segue le vicende politiche attraverso la televisione.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Riapertura del passaggio di collegamento tra il Collegio Romano e la Chiesa di San Ignazio

Via al piano istruzione 0-6 anni. Fedeli: "È svolta culturale"

Lo scopo è aumentare i servizi e sostenere i genitori, per dare alle bambine e ai bambini maggiori opportunità di accesso a un'istruzione di qualità fin dalla nascita

Rimini, congresso fondativo di "Sinistra Italiana"

Leu, Civati: "Foglioline? Noi siamo femministi nella sostanza"

Al nuovo partito potrebbe unirsi anche Laura Boldrini

Stazione O

Vecchie, affollate, sempre in ritardo. Ecco le 10 peggiori linee di pendolari

Uno studio di Legambiente raccoglie i pareri degli utenti. Una classifica molto poco "onorevole" che riguarda milioni di persone