Giovedì 16 Giugno 2016 - 14:15

Berlusconi uscito da terapia intensiva 2 giorni dopo operazione

L'ex premier è al San Raffaele, a breve comincerà la riabilitazione

Berlusconi uscito dalla terapia intensiva due giorni dopo l'operazione a cuore aperto

Ha passato una notte tranquilla Silvio Berlusconi, ricoverato in terapia intensiva al San Raffaele di Milano dopo l'operazione a cuore aperto cui si è sottoposto dalle 8 alle 12 di martedì scorso. I medici stanno valutando se spostare di reparto l'ex premier, che alle 6 di ieri mattina ha ripreso a respirare autonomamente. I sanitari avevano previsto che al termine dell'intervento il leader di Forza Italia passasse 48 ore in terapia intensiva. Come spiegato in questi giorni dal medico personale di Berlusconi, Alberto Zangrillo, e dal primario di cardiochirurgia Ottavio Alfieri che lo ha operato alla valvola aortica, nel reparto in cui dovrebbe essere spostato l'ex Cavaliere è prevista una permanenza di 5-6 giorni. Dopodiché inizierà la riabilitazione fino ai primi di luglio.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Chi è Giuseppe Conte, professore di diritto a Firenze

Era stato indicato per ricoprire l'incarico di ministro della 'Pubblica amministrazione, deburocratizzazione e meritocrazia'

Chiuso accordo Lega-M5S, domani al Colle. Conte verso Palazzo Chigi

Scontro con la Francia sull'Ue. Il leader della Lega replica al ministro Le Maire: "Inaccettabile invasione di campo"

US-POLITICS-ECONOMY-IMF-WORLDBANK-SPRING-MEETINGS

La Francia avverte l'Italia: "Se non rispetta impegni a rischio stabilità dell'eurozona"

Il ministro dell'Economia Bruno Le Maire lancia l'allarme e ricorda: "In Europa ci sono regole da rispettare"

Matteo Salvini in via a Sant’Albino a Monza, da Sergio Bramini

Bramini non si arrende: "Politica ascolti la rabbia, sarò consulente del governo"

L'imprenditore monzese ha dovuto dichiarare fallimento nonostante un credito nei confronti della pubblica amministrazione di diversi milioni di euro. Ma adesso è pronto a lottare e ripartire