Martedì 07 Giugno 2016 - 18:00

Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffaele per scompenso cardiaco

Forza Italia fa sapere che si tratta di un ricovero dopo un controllo di routine previsto da tempo

Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffaele per scompenso cardiaco

Il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi è stato ricoverato oggi all'ospedale San Raffaele di Milano. Il motivo sarebbe uno scompenso cardiaco.  E' quanto si apprende da fonti vicine all'ex Cavaliere.  Per il leader forzista la situazione è stabile.  "Un episodio di scompenso cardiaco ha reso necessario il ricovero del presidente Silvio Berlusconi presso l'Ospedale San Raffaele di Milano - ha fatto sapere l'ospedale con una nota. La definizione diagnostica e le strategie terapeutiche saranno affrontate nei prossimi giorni. Professor Alberto Zangrillo, medico curante". 

FORZA ITALIA: CONTROLLO PROGRAMMATO. "Silvio Berlusconi è stato ricoverato a seguito di un controllo di routine, previsto da tempo". Lo fanno sapere fonti del suo partito. Durante questo controllo si è notato un certo affaticamento del leader 79enne, dovuto molto probabilmente allo stress per la campagna elettorale. Si è quindi proceduto al ricovero. La situazione non è comunque preoccupante, tanto è vero che non è previsto alcun tipo di intervento chirurgico.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Strage Piazza Fontana

Strage di Piazza Fontana, sono 48 anni. Mattarella: "Manca verità esaustiva"

Il Capo dello Stato ha ricordato la bomba fascista che fece 17 morti e 88 feriti. I processi non hanno messo la parola fine

Riapertura del passaggio di collegamento tra il Collegio Romano e la Chiesa di San Ignazio

Via al piano istruzione 0-6 anni. Fedeli: "È svolta culturale"

Lo scopo è aumentare i servizi e sostenere i genitori, per dare alle bambine e ai bambini maggiori opportunità di accesso a un'istruzione di qualità fin dalla nascita

Rimini, congresso fondativo di "Sinistra Italiana"

Leu, Civati: "Foglioline? Noi siamo femministi nella sostanza"

Al nuovo partito potrebbe unirsi anche Laura Boldrini