Lunedì 26 Giugno 2017 - 15:00

Berlusconi: Pronto a responsabilità e a nuova sfida di governo

"Centrodestra è prima coalizione, sia unito lo chiedono gli italiani"

Berlusconi: Pronto ad assumermi responsabilità del cambiamento

"Sono contento e grato agli elettori del fatto che questi appelli siano stati ascoltati. E' una responsabilità forte nei loro confronti che avverto pienamente, e della quale sono pronto a farmi carico, con Forza Italia e tutta la coalizione". Così Silvio Berlusconi in una nota commenta i risultati dei ballottaggi, che hanno decretato la vittoria del centrodestra. "Questi risultati, nonostante siano stati espressi da un numero limitato di elettori, hanno un grande valore per il centro-destra e indicano la strada per il futuro - prosegue - Gli italiani ci chiedono di essere uniti e di cambiare il paese come ci hanno dato il mandato di cambiare il futuro delle nostre città, come avevo chiesto negli appelli al voto in vista dei ballottaggi".

Dai risultati dei ballottaggi "il centro-destra può partire in vista della sfida decisiva per tornare a guidare il paese, sulla base di un programma condiviso, che in larga parte già abbiamo, e di una coalizione fra forze politiche diverse, caratterizzata da un chiaro profilo liberale, moderato, basato su radici cristiane, secondo il modello di centro-destra vincente in tutt'Europa e oggi anche in Italia". Berlusconi sottolinea: "Da questo turno elettorale emerge però un altro dato che - pur non riducendo il valore della nostra vittoria -  deve preoccupare tutte le forze politiche responsabili: la scarsissima affluenza alle urne, probabilmente la più bassa mai registrata nella storia della repubblica- Essa è certamente conseguenza della scelta irresponsabile di fissare le elezioni al 25 giugno, ed anche del meccanismo elettorale a doppio turno, che non abbiamo mai condiviso e che conferma tutti i suoi difetti".

PRIMA COLAZIONE. "Sono naturalmente molto soddisfatto del risultato delle elezioni comunali, che conferma quanto ho ripetuto molte volte in campagna elettorale: il centro-destra è la prima coalizione politica del paese, vince presentando candidati credibili, un programma concreto di cose da fare, la serietà nel linguaggio". Berlusconi aggiunge: "Questo avviene in modo omogeneo, da Nord a Sud, in realtà molto diverse: abbiamo conquistato roccaforti rosse in Liguria, con un risultato che premia l'impegno e l'ottimo lavoro in Regione del governatore Toti e lo sforzo collettivo delle forze politiche del centro-destra, ma anche in Emilia, Toscana, Umbria; abbiamo ottenuto grandi vittorie in città che erano cadute in mano alla sinistra, per esempio in Lombardia, nel Lazio, in Abruzzo, abbiamo vinto in situazioni politiche locali anomale, come Verona". Secondo l'ex Cav questo è "un grande successo in tutto il paese grazie all'ottimo lavoro dell'intera dirigenza e dei Coordinatori di Forza Italia".

Nella nota l'ex premier precisa: "Questi risultati, nonostante siano stati espressi da un numero limitato di elettori, hanno un grande valore per il centro-destra e indicano la strada per il futuro. Gli italiani ci chiedono di essere uniti e di cambiare il paese come ci hanno dato il mandato di cambiare il futuro delle nostre città, come avevo chiesto negli appelli al voto in vista dei ballottaggi".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie