Sabato 31 Dicembre 2016 - 11:45

Berlusconi: Noi alleati di Lega e Fdi. Coalizione non è a rischio

Per il leader di Fi ancora prematuro parlare del candidato premier

Berlusconi: Noi alleati di Lega e Fdi. Coalizione non è a rischio

Silvio Berlusconi blinda la coalizione di Forza Italia con Lega e Fdi. Con "i nostri alleati" dice in un'intervista a 'Libero', c'è un programma elaborato "sul quale concordiamo al 95%, anche per quanto riguarda il nostro rapporto con l'Europa e sui temi dell'immigrazione. Anche per questo non sono preoccupato della tenuta della nostra coalizione". Sapere chi sarà il candidato premier però è una "questione prematura". Il leader di Forza Italia parla poi anche della legge elettorale. "Spero che il Partito Democratico abbia acquisito la consapevolezza che le forzature non portano bene, con il Mattarellum, in un sistema tripolare, il vincitore delle elezioni sarebbe quasi casuale; se ci sara' il proporzionale saranno gli italiani a decidere con il voto se vi sara' un unico vincitore, o se si dovra' ricorrere ad una coalizione", dice il Cav. Fra i tanti argomenti trattati anche l'Euro sul quale Berlusconi confessa di avere "molti dubbi" ma un'uscita "rischierebbe di esporre il nostro paese ad altri rischi. Una via d'uscita proposta da diversi economisti potrebbe essere quella della doppia circolazione monetaria, cioe' una moneta nazionale che affianchi e non sostituisca l'Euro", conclude.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piazza Montecitorio - Manifestazione del M5S contro il Rosatellum

M5S, Morra: "Alleanze? Chi vuole combattere per nostro programma ben venga"

Il senatore commenta le parole di Beppe Grillo e ribadisce la linea di Di Maio, senza escludere dunque apporti esterni dopo il voto

Liliana Segre, reduce di Auschwitz

Chi è Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e nuova senatrice a vita

Vittima delle leggi razziali del fascismo, il 30 gennaio 1944 venne deportata con il padre in Germania e poi al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz

Porta a porta, ospiti Danilo Toninelli e Matteo Orfini

Pd, Orfini: "LeU? Evitiamo scenari confusi alla D'Alema. No larghe intese"

Per il presidente del Partito democratico Renzi è la prima scelta per palazzo Chigi, senza escluderne però altri. E l'obiettivo da raggiungere alle urne è il 25%

Milano, convegno "Fare pace è un'impresa"

Olocausto, Mattarella nomina Liliana Segre senatrice a vita

Sopravvissuta ai campi di concentramento, ha ricevuto la carica per il suo impegno nel campo sociale