Sabato 31 Dicembre 2016 - 11:45

Berlusconi: Noi alleati di Lega e Fdi. Coalizione non è a rischio

Per il leader di Fi ancora prematuro parlare del candidato premier

Berlusconi: Noi alleati di Lega e Fdi. Coalizione non è a rischio

Silvio Berlusconi blinda la coalizione di Forza Italia con Lega e Fdi. Con "i nostri alleati" dice in un'intervista a 'Libero', c'è un programma elaborato "sul quale concordiamo al 95%, anche per quanto riguarda il nostro rapporto con l'Europa e sui temi dell'immigrazione. Anche per questo non sono preoccupato della tenuta della nostra coalizione". Sapere chi sarà il candidato premier però è una "questione prematura". Il leader di Forza Italia parla poi anche della legge elettorale. "Spero che il Partito Democratico abbia acquisito la consapevolezza che le forzature non portano bene, con il Mattarellum, in un sistema tripolare, il vincitore delle elezioni sarebbe quasi casuale; se ci sara' il proporzionale saranno gli italiani a decidere con il voto se vi sara' un unico vincitore, o se si dovra' ricorrere ad una coalizione", dice il Cav. Fra i tanti argomenti trattati anche l'Euro sul quale Berlusconi confessa di avere "molti dubbi" ma un'uscita "rischierebbe di esporre il nostro paese ad altri rischi. Una via d'uscita proposta da diversi economisti potrebbe essere quella della doppia circolazione monetaria, cioe' una moneta nazionale che affianchi e non sostituisca l'Euro", conclude.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Governo, festa M5s. Grillo suona la campanella

Beppe Grillo compie 70 anni. M5S lo omaggia: "Paziente 0 che ha diffuso virus"

Il fondatore del blog scherza su Twitter: "Vi aspetto su Marte per il Movimento 6 Stelle! Siamo oltre!"

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio

Al via il terzo giro di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo

Pd, Grasso condannato a pagare oltre 83mila euro: "Pronto a ricorso"

Si tratterebbe della somma delle quote mensili di 1.500 euro che ogni eletto si impegna a versare al partito