Martedì 15 Marzo 2016 - 09:00

Berlusconi: Mamma non può fare lavoro di sindaco

Al leader di Forza Italia replica il presidente del Consiglio: "Mamma sindaco? Certo che si può"

Bertolaso e Berlusconi

"Bertolaso ha chiarito che la sua frase sulla Meloni (deve fare la mamma, ndr) era una battuta per difendere la Meloni da chi la tirava per i capelli nel suo partito. Io la apprezzo da sempre. E' chiaro a tutti però che una mamma non può dedicarsi ad un lavoro così terribile" ha detto Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, intervenuto a 'Radio Anch'io' Su Radio1. "Ci sono persone che per egoismo che la spingono ad accettare questa situazione. Fare il sindaco di Roma vuol dire stare in giro 15 ore al giorno, non credo che possa essere una scelta giusta per lei, credo che andrà tutto bene", ha aggiunto.

 

'ANDIAMO AVANTI CON CANDIDATI SCELTI'. Il 12 febbraio Berlusconi, Salvini e Meloni hanno ringraziato Bertolaso di aver accettato la candidatura. Poi qualcuno ha cambiato idea, ma in politica la parola data va rispettata. Noi andremo avanti con i candidati gia' scelti nelle città dovge la sinistra ha prodotto situazioni di crisi" ha aggiunto Berlusconi. "Servono uomini del fare, se la casa è allagata serve un idraulico. Non c'è paragone, da una parte c'è l'esperienza di Bertolaso, dall'altro i politicanti a Roma non servono i blabla della politica - ha aggiunto - poi ci saranno delle riflessioni più generali all'interno del centrodestra, in particolare nei rapporti tra Forza Italia e Lega, che sono sempre stati ottimi".
 

RENZI: "CERTO CHE SI PUO' ".  "Certo che può farlo. Io, poi, mi auguro che il sindaco di Roma lo faccia Giachetti, ma è evidente che può farlo". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi risponde ai cronisti che gli chiedono se una mamma può fare il sindaco, riferendosi alla polemica scoppiata dopo le parole di Guido Bertolaso su Giorgia Meloni.

 

BERTOLASO: HO CERCATO DI TUTELARE GIORGIA. Dopo le precisazioni di ieri Bertolaso si era difeso anche sulla stampa : "Ho parlato a Giorgia come se fosse mia moglie. La campagna elettorale è un impegno gravoso, dalle sei del mattino a mezzanotte, bisogna andare in giro tra buche, topi, sporcizia, campi rom". Così il candidato di Fi al Campidoglio, Guido Bertolaso, aveva detto in un'intervista al 'Corriere della Sera' dalle polemiche che lo hanno investito dopo la sua frase di ieri su Giorgia Meloni. "Mia moglie cercherei di tutelarla, proteggerla, coccolarla, anziché mandarla in tutti i Municipi romani. Ho parlato in sua difesa,niente altro", precisa Bertolaso, sottolineando che Meloni "è una donna a cui voglio molto bene e che stimo". "Le manderò un mazzo di rose", conclude l'ex capo della Protezione civile.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Legge elettorale in aula al Senato. Con voti segreti verso la fiducia

Tra 180 e 200 le proposte di modifica con cui il testo arriva all'esame dell'assemblea

Roma, Terza Conferenza nazionale sulla famiglia

Bankitalia, Di Maio: "Boschi aguzzina". Lei: "Pronta a confronto tv"

Anche Mpd contro il sottosegretario: "Non deve partecipare a Cdm"

Referendum sull'autonomia, la riunione della giunta

Referendum, Zaia: "Pronti a trattare con il governo". Salvini: "Lezione di democrazia"

Maroni difende il voto elettronico: "Ha funzionato bene, è il futuro"

P.zza Montecitorio, presidio in favore del testamento biologico

Biotestamento, l'appello dei sindaci: "Legge subito in Senato"

Tra i firmatari Raggi, Appendino, Sala e de Magistris