Venerdì 10 Febbraio 2017 - 09:15

Berdini: Sono un idiota, ma mi avrebbero cacciato comunque

L'assessore all'Urbanistica ammette: "Ho combinato un casino"

Berdini confessa: Sono un idiota, ma mi avrebbero cacciato comunque

"Sono un coglione, questa è la verità". Lo confessa, senza mezzi termini, in un colloquio con Repubblica, l'assessore all'Urbanistica di Roma, Paolo Berdini, 'commissariato' dalla sindaca Virginia Raggi dopo le sue parole a La Stampa in cui la definiva impreparata e alludeva al fatto che lei e l'ex capo segreteria Salvatore Romeo fossero amanti. "La verità - spiega - è che mi vergogno. Ho combinato un casino, provocato un danno non solo a me stesso, quello ormai mi interessa poco, ma a Virginia e a una squadra che proprio non lo meritava. In tarda età scoprire di essere un perfetto idiota è davvero un brutto risveglio".

LEGGI ANCHE M5S, Di Battista: Stadio Roma si fa, Renzi chi?. E Berdini traballa

Ma "tanto probabilmente - ammette Berdini - fra un mese mi avrebbero cacciato lo stesso, dopo la fine della trattativa sullo stadio della Roma, che loro vorrebbero chiudere in un modo e io in un altro".

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

TOPSHOT-ITALY-EUROPE-POLITICS-MIGRANTS

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico". Ue: "Italia ha ragione su cooperazione"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici e l'Irlanda prenderanno una quota di persone. Governo: "Per la prima volta sono sbarcati in Europa"

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto