Venerdì 29 Luglio 2016 - 12:45

Belgio congela beni di 12 sospetti terroristi: è la prima volta

Tra questi Mohammed Abrini, membro del commando degli attacchi del 22 marzo a Bruxelles

Belgio congela beni di 12 sospetti terroristi: è la prima volta

Il governo belga ha congelato per la prima volta, senza l'intervento di un giudice, i beni e le attività finanziarie di dodici presunti terroristi, tra cui Mohammed Abrini, membro del commando degli attacchi del 22 marzo a Bruxelles. Lo riporta il quotidiano economico l'Echo.

LEGGI ANCHE Chi è Abrini: super ricercato di Parigi e 'uomo con cappello'

La famiglia Bazarouj, sospettata di aver nascosto Salah Abdeslam durante la sua fuga dopo gli attentati di Parigi di novembre, e altri combattenti che sono rimasti in Siria sono stati colpiti dalla misura amministrativa adottata su richiesta dell'Ocam, il centro di crisi belga che monitora il rischio terroristico.

Una volta applicato il congelamento, i dodici soggetti non potranno accedere ai propri beni finanziaria e immobiliari né ad altre proprietà. Inoltre non avranno la possibilità di ricevere un sostegno finanziario da una terza persona individuale o collettiva.

Nonostante questa disposizione esistesse dal 2006, il decreto non era mai stata attuata finora. Ieri la Gazzetta Ufficiale ha pubblicato i primi dieci nomi interessati da questo provvedimento, a seguito dell'approvazione del Consiglio dei Ministri.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

US-POLITICS-ECONOMY-IMF-WORLDBANK-SPRING-MEETINGS

La Francia avverte l'Italia: "Se non rispetta impegni a rischio stabilità dell'eurozona"

Il ministro dell'Economia Bruno Le Maire lancia l'allarme e ricorda: "In Europa ci sono regole da rispettare"

VENEZUELA-ELECTION-PREPARATIONS

Venezuela stremato al voto per le presidenziali: Maduro verso la rielezione

Urne aperte fino alle 18 (mezzanotte in Italia). Schierati circa 300mila militari e poliziotti

Germania, festival neonazista per celebrare il compleanno di Hitler

Germania, due morti in una sparatoria a Saarbrücken

Non si tratterebbe di attentato, ma di un crimine in ambiente familiare