Giovedì 08 Giugno 2017 - 14:00

Bce lascia i tassi invariati: Per Qe 60 miliardi fino a dicembre

Acquisti di asset "finché non riscontrerà un aggiustamento durevole dell'evoluzione dei prezzi"

Bce lascia tassi invariati: 60 per Qe fino a dicembre o oltre

La Bce lascia invariati i tassi di interesse. Il tasso di rifinanziamento principale resta a zero, quello marginale allo 0,25% e quello sui depositi al -0,40%. Lo riferisce una nota diffusa al termine del consiglio direttivo, che si attende che i tassi "si mantengano su livelli pari a quelli attuali per un prolungato periodo di tempo e ben oltre l'orizzonte degli acquisti netti di attività".  Il consiglio direttivo della Bce conferma gli acquisti di asset ritmo mensile di 60 miliardi di euro "sino alla fine di dicembre 2017 o anche oltre se necessario" e "in ogni caso finché non riscontrerà un aggiustamento durevole dell'evoluzione dei prezzi, coerente con il proprio obiettivo di inflazione".

"Se le prospettive diverranno meno favorevoli o se le condizioni finanziarie risulteranno incoerenti con ulteriori progressi verso un aggiustamento durevole del profilo dell'inflazione, il Consiglio direttivo è pronto a incrementare il programma in termini di entità e/o durata", sottolinea la Banca centrale presieduta da Mario Draghi. La Bce precisa inoltre che "contestualmente agli acquisti netti sarà reinvestito il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del programma di acquisto di attività".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Camp Jeep 2018: alla scoperta della nuova Wrangler

Fca, a giugno immatricolate 104.100 auto in Europa: Jeep +72,1%

Ottimi risultati anche per l'Alfa Romeo con i suoi modelli di punta Stelvio e Giulia

CHINA-EU-SUMMIT-DIPLOMACY

Dazi, summit Ue-Cina a Pechino: "Evitare conflitti, Wto da riformare"

Il governo cinese, intanto, ricorre all'Organizzazione mondiale del commercio contro la minaccia di tariffe pari a 200 miliardi avanzata dagli Stati Uniti

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto