Giovedì 22 Settembre 2016 - 10:30

Bce: Dal Jobs act un contributo al dinamismo dell'occupazione

Il bollettino: Sforzi di risanamento nei paesi con debito pubblico elevato

Bce: Dal 'Jobs Act" un contributo al dinamismo dell'occupazione

 "La riforma del mercato del lavoro introdotta in Italia nel 2015 ha altresì contribuito al rinnovato dinamismo dell'occupazione nel paese negli ultimi trimestri". Lo afferma la Bce nel suo bollettino economico. "In Italia - aggiunge la Bce in un altro passaggio - è stata altresì registrata un'accelerazione negli ultimi quattro trimestri". Tuttavia gli economisti dell'Eurotower fanno notare che "Francia e Italia hanno contribuito molto meno (nell'insieme appena il 13 per cento della crescita osservata dal primo trimestre del 201ú" dell'occupazione, rispetto a Germania e Spagna.

ULTERIORI SFORZI PER RISANAMENTO.   "Occorre compiere ulteriori sforzi di risanamento, soprattutto nei paesi con debito pubblico elevato in relazione al Pil. Questi paesi - prosegue il rapporto - devono imprimere all'incidenza del debito una solida dinamica discendente, giacché sono particolarmente vulnerabili a un aumento dell'instabilità nei mercati finanziari o a una risalita dei tassi di interesse".

La Banca centrale evidenzia inoltre che "la piena conformità al Patto di stabilità e crescita sarebbe di supporto ai paesi nella correzione degli squilibri di bilancio, guidandoli in tal modo verso una traiettoria di indebitamento adeguata". Dalla Bce arriva anche una tirata d'orecchie ai Paesi con alto surplus come la Germania. "I paesi dell'area dell'euro - continua il rapporto - con margine di intervento sui conti pubblici, invece, dovrebbero ricorrere a questo spazio di manovra, ad esempio attraverso l'espansione degli investimenti pubblici, mentre ciascun paese si dovrebbe impegnare a conseguire una composizione di finanza pubblica più favorevole alla crescita".
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brexit, avvocato Raffaelli: Bene arrivo dell'Ema a Milano

Brexit, avvocato Raffaelli: Bene candidatura Milano per l'Ema

Il 30 maggio a Milano seminario dello studio Ruccellai&Raffaelli su farmaci biosimilari e concorrenza

Antitrust, convegno su mercato farmaci biosimilari a Milano il 30 maggio

Antitrust, convegno su mercato farmaci biosimilari a Milano il 30 maggio

In collaborazione con il Centro di Eccellenza Jean Monnet dell'Università di Milano

 Uninpresa: In 9 anni manovre da 960 milioni

Uninpresa: In 9 anni manovre da 960 milioni

L'indebitamento netto è cresciuto di 175 miliardi