Venerdì 03 Giugno 2016 - 11:30

Basilicata, offre sesso anche nella sede della Regione

Una escort 25enne avrebbe già consumato rapporti nella sede regionale

Basilicata, offre sesso a domicilio anche nella sede della Regione

Scandalo in Basilicata per una notizia riportata dalla Gazzetta del Mezzogiorno nella sua edizione di oggi. Secondo l'inchiesta fatta dal cronista del quotidiano una escort venticinquenne attraverso il suo profilo Facebook avrebbe adescato i clienti promettendo appuntamenti e prestazioni anche nel palazzo istituzionale. Secondo la ricostruzione i presunti incontri sarebbero avvenuti anche durante l'orario di lavoro.

Il quotidiano ricostruisce le abitudini lavorative della ragazza: avrebbe "lavorato" dentro il palazzo regionale e non solo una volta. L'aggancio- secondo quanto riporta sempre la Gazzetta del Mezzogiorno- avviene sempre sul social Facebook dove le richieste di amicizia, sparse a caso, cercano di metterla in contatto con i clienti. Proprio questa la strada utilizzata da un cronista che ha finto di abboccare: "Mi dai 40 euro e mi passi a prendere alla Regione Basilicata e andiamo in macchina o dove vuoi tu" avrebbe detto la ragazza al giornalista dopo i primi approcci. Allo stupore del cronista per il luogo, insolito, la risposta della 25enne, originaria dell'est europeo: "Faccio con appuntamenti, però mi devi dire tu quando devo venire, per me posso venire anche adesso". Di fronte ai dubbi e ai rischi riguardo il posto ci vuole poco a farli svanire: non sarebbe la prima volta e bastano pochi accorgimenti per non dare nell'occhio. Basta dare il numero di stanza e il gioco è fatto.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

A 14, ragazzina giù da viadotto. L'uomo che l'ha gettata minaccia suicidio

Francavilla (Chieti) è il compagno della madre della bambina (12 anni). Questa mattina, la donna è volata dalla finestra della loro casa. Sarebbe morta all'ospedale. Si teme che l'uomo abbia ucciso madre e figlia

L'Udienza generale del mercoledì di Papa Francesco

La preghiera del Papa: "Riconciliazione in Terra santa e tutto il Medioriente"

Appello anche per il Venezuela: "Si trovi la strada della pace e dell'unità"