Venerdì 04 Agosto 2017 - 08:15

Abusano e minacciano di morte 16enne per oltre un anno

Responsabili delle violenze un 45enne triggianese e un 69enne barese

Abusi e violenze su una ragazza di 16 anni durati oltre un anno. I carabinieri e la polizia municipale di Bari hanno arrestato un 69enne barese e di un 45enne triggianese, con l'accusa di violenza sessuale aggravata.

L'adolescente vittima degli abusi ha trovato il coraggio di denunciare tutto ai militari e raccontare nei dettagli l'adescamento e gli incontri, divenuti abituali sotto costante minaccia, anche di morte, se avesse parlato con qualcuno. I due indagati, secondo gli inquirenti probabilmente divenuti correi per coincidenza, la tenevano soggiogata anche grazie alla paura della ragazzina per le reazioni del padre se avesse scoperto tutto. 

Loading the player...

Le indagini condotte dal Sostituto Procuratore Simona Filoni hanno delineato un quadro indiziario che non lascia dubbi sulle "innumerevoli" violenze subite nel corso di un anno e mezzo, "caratterizzate da una brutalità non comune" e con "gravi ripercussioni sia dal punto di vista fisico che psicologico" per la vittima. I due indagati sono stati condotti agli arresti domiciliari.

Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Carabinieri sul luogo di un omicidio in Via Marx 495 a Sesto San Giovanni

Uscire da soli alla sera: un quarto degli italiani ha paura

I dati del'Istat sulle insicurezze dei cittadini. Meno della metà (44%) dichiara di sentirsi tranquilli per strada al buio

Panico tra la folla che assisteva alla finale di Champions Legaue tra Juve e Real Madrid in Piazza San Carlo

Torino, fatti di piazza San Carlo: chiesto rinvio a giudizio per Appendino

La decisione della procura coinvolge anche altri 14 indagati

Presentazione di Eurosky Tower, primo grattacielo della capitale

Stadio Roma, si lavora sul telefono di Lanzalone. Scarcerato braccio destro di Parnasi

Non si ferma il lavoro degli inquirenti. Caporilli aveva ammesso la dazione di alcune somme di denaro ad almeno un funzionario responsabile dei pareri al progetto