Giovedì 15 Dicembre 2011 - 13:05

Bari, traffico droga: sequestrati 760 kg marijuana, 1 arresto

IMG

Bari, 15 dic. (LaPresse) - Maxi sequestro di 760 chili di marijuana e un denunciato a Bari in una operazione antidroga della guardia di finanza. I militari del comando provinciale, in collaborazione con funzionari del locale ufficio delle dogane hanno sequestrato la marijuana trasportortata a bordo di un autocarro, anch'esso finito sotto sequestro, che era sbarcato dalla motonave 'Samsun' proveniente dall'Albania. I finanzieri, nel corso di un controllo, insospettiti per l'anomala disposizione del carico sull'automezzo, hanno scoperto la presenza di una intercapedine appositamente creata tra il cassone e la cabina di guida, all' interno della quale hanno trovato l'ingente quantità di sostanza stupefacente, confezionata in 685 panetti. La marijuana, sul mercato illegale dello spaccio, avrebbe fruttato alle organizzazioni criminali oltre 8 milioni di euro. L'autista del camion, un albanese, 39enne, residente in Italia, è stato tratto in arresto per traffico internazionale di sostanze stupefacenti e contrabbando doganale ed associato alla casa circondariale di Bari.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Contestazioni alla Bicocca - gli studenti entrano in aula magna

Milano, proteste all'università Bicocca: "No alternanza scuola-lavoro"

Blitz degli studenti durante l'inaugurazione dell'anno accademico. La ministra Fedeli: "Dialogo per risolvere i problemi"

Torino, autopsia 'scagiona' il cane: addestratore morto per un malore

Il 26enne, trovato senza vita sabato scorso, non è stato sbranato dal bull terrier dell'amico. I morsi sul corpo del giovane avvenuti 'post mortem'

Manifestazione contro l'obbligo dei vaccini

Vaccini, Consulta rinvia a mercoledì decisione su ricorsi Veneto

Nel pomeriggio si è svolta l'udienza pubblica di fronte alla Corte Costituzionale

Tumori al polmone, nuova macchina per la ricerca

Diciasettenne muore di meningite in ospedale a Imola

Era ricoverato da venerdì scorso per un caso batterico. Avviata la donazione degli organi