Giovedì 15 Dicembre 2011 - 13:05

Bari, traffico droga: sequestrati 760 kg marijuana, 1 arresto

IMG

Bari, 15 dic. (LaPresse) - Maxi sequestro di 760 chili di marijuana e un denunciato a Bari in una operazione antidroga della guardia di finanza. I militari del comando provinciale, in collaborazione con funzionari del locale ufficio delle dogane hanno sequestrato la marijuana trasportortata a bordo di un autocarro, anch'esso finito sotto sequestro, che era sbarcato dalla motonave 'Samsun' proveniente dall'Albania. I finanzieri, nel corso di un controllo, insospettiti per l'anomala disposizione del carico sull'automezzo, hanno scoperto la presenza di una intercapedine appositamente creata tra il cassone e la cabina di guida, all' interno della quale hanno trovato l'ingente quantità di sostanza stupefacente, confezionata in 685 panetti. La marijuana, sul mercato illegale dello spaccio, avrebbe fruttato alle organizzazioni criminali oltre 8 milioni di euro. L'autista del camion, un albanese, 39enne, residente in Italia, è stato tratto in arresto per traffico internazionale di sostanze stupefacenti e contrabbando doganale ed associato alla casa circondariale di Bari.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Unicredit bank logo is seen in the old city centre of Siena

Attacco hacker contro Unicredit, password clienti non a rischio

Una prima violazione sembra essere avvenuta nei mesi di settembre e ottobre 2016, mentre è stata appena individuata una seconda intrusione avvenuta nei mesi di giugno e luglio 2017

Stragi mafiose negli anni '90, arrestati due vertici di 'Ndrangheta e Cosa nostra

Stragi anni '90, arrestati due boss di 'Ndrangheta e Cosa nostra

Sono tra i mandanti degli attentati contro i carabinieri del '93-'94 in Calabria. Clan e cosche insieme per attaccare lo Stato

Sparatoria con due morti in Via Battisti alla centrale della polizia locale

Arrestato latitante Johnny Lo Zingaro: tradito dall'amore

Era evaso il 30 giugno, ma l'amore per una donna ha rivelato le sue tracce agli investigatori