Sabato 22 Ottobre 2016 - 09:45

Bari, picchiava anziani in casa riposo: operatrice ai domiciliari

Insulti, spinte e strattoni: "Mi hanno trattato come un animale"

Maltrattamenti anziani

Questa mattina a Gioia del Colle, in provincia di Bari, i carabinieri hanno arrestato ai domiciliari, con l'accusa di maltrattamenti, un'operatrice sanitaria di una casa di riposo.

Le indagini sono state avviate a metà luglio, quando la responsabile della struttura ha consegnato agli agenti la registrazione di un colloquio avuto, giorni prima, con una donna ospite della struttura.

L'anziana lamentava comportamenti vessatori della sua assistente, parlando di continui insulti verbali e modi violenti, spinte e strattoni: "mi ha trattato come gli animali, mi ha preso, mi ha girato e mi ha sbattuta contro il muro", si sente nella registrazione.
 

L'indagine ha fatto emergere comportamenti lesivi dell'integrità fisica e morale quotidiani riservati agli ospiti della struttura. Comportamenti che si sono ripetuti per due anni.

Gli anziani non autosufficienti, ultrasettantenni, fra cui una donna 92enne, hanno indicato ai militari i comportamenti persecutori nei lori confronti. Anche un'anziana, non in grado di parlare a causa delle patologie da cui era affetta, ha fatto capire ai carabinieri che l'operatrice usava sempre violenza, a volte facendole sbattere la testa contro il letto.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cosenza, caporalato a danno di rifugiati: pagati in base a colore pelle

Gli ospiti del centro accoglienza portati a lavorare nei campi per 10 euro in meno rispetto ai "colleghi" bianchi

Papa Francesco celebra la Santa Messa di Pasqua - Urbi et Orbi in Piazza San Pietro

Vaticano, gendarmeria allontana clochard per "decoro pubblico"

Fatti spostare dai bivacchi. Ma potranno ancora dormire nel colonnato del Bernini

Nicolina si poteva salvare. La madre aveva denunciato l'omicida

La tragedia di Ischitella. La donna aveva presentato diversi esposti, ma nulla era successo. Il ministro Orlando annuncia verifiche