Lunedì 05 Dicembre 2016 - 14:45

Barcellona, Luis Enrique: Vincere è medicina contro tutti i mali

Domani la gara di Champions League contro il Borussia Mönchengladbach

Barcellona, Luis Enrique: Vincere è medicina contro tutti i mali

"Vincere è la miglior medicina per tutti i mali". Ne è convinto Luis Enrique, allenatore del Barcellona, presente alla conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League contro il Borussia Mönchengladbach. Il tecnico blaugrana è tornato sul momento difficile della squadra, alla luce del pareggio nel Clasico contro il Real Madrid. "In Champions League siamo stati quasi perfetti - ha aggiunto l'ex allenatore della Roma come riporta il sito dell'Uefa - anche se questa partita non determinerà i piazzamenti nel girone, è comunque una partita di Champions League al Camp Nou, quindi è importante".

Sulla formazione da mandare in campo, vista l'assenza di Neymar, Luis Enrique ha detto: "Probabilmente sceglierò un altro modulo e altri giocatori, lasciando a riposo chi ha giocato di più e dando una possibilità a chi ha giocato meno. Dopo gli ultimi risultati, domani è importante vincere per il morale, anche se non cambierò i miei piani né rischierò giocatori".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

TOPSHOT-FBL-WC-2018-MATCH63-BEL-ENG

Chelsea "avverte" Real Madrid: Hazard via solo per 225 milioni

Sarebbe il trasferimento più costoso della storia. Il centrocampista belga è legato ai londinesi fino al 2020

Mondiali 2018, Nigeria vs Argentina

Sampaoli lascia la nazionale: rescisso contratto con l'Argentina

All'ex ct dovrebbe essere riconosciuta una buona uscita di 1 milione e mezzo di dollari

FBL-WC-2018-MATCH61-FRA-BEL

Pogba verso l'addio allo United: ipotesi Barcellona

Secondo 'Mundo Deportivo', Raiola avrebbe già incontrato i dirigenti catalani alla Ciutat Deportiva

Un ex bancario nella City: Sarri è il nuovo manager del Chelsea

L'ex tecnico del Napoli pronto per l'avventura inglese: "Un nuovo entusiasmante periodo della mia carriera"