Lunedì 23 Maggio 2016 - 08:45

Barack Obama revoca l'embargo sulle armi al Vietnam

"Gli Stati Uniti tolgono completamente il divieto di vendita di materiale militare in Vietnam"

Barack Obama

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha annunciato oggi la revoca dell'embargo militare in Vietnam, durante la sua visita ufficiale di tre giorni nel Paese. "Gli Stati Uniti tolgono completamente il divieto di vendita di materiale militare in Vietnam", ha detto Obama nel corso di una conferenza stampa ad Hanoi. Già nel 2014 gli Usa avevano parzialmente revocato l'embargo in alcune parti inerenti la difesa marittima. Obama ha fatto sapere di confidare in una "profonda cooperazione militare" con il Paese asiatico, fino a pochi anni fa considerato un importante nemico da Washington. Il presidente Usa ha incontrato in mattinata l'omologo vietnamita Tran Dai Quang, al palazzo presidenziale di Hanoi, per discutere di temi economici, diritti umani e del conflitto territoriale che il Vietnam ha con la Cina nel mar Cinese meridionale. Il numero uno della Casa Bianca ha voluto comunque sottolineare che la decisione di revocare l'embargo "non è legata alla Cina".

Gli Usa avevano già in parte eliminato l'embargo nel 2014 per determinati armamenti della difesa marittima, passo importante per Hanoi, vista proprio la disputa con Pechino per la sovranità delle isole Paracel e Spratly. Obama è il terzo presidente statunitense che visita il Vietnam dal 1975, anno in cui terminò la guerra. Prima erano andati in visita Bill Clinton e George W. Bush. Domani il capo di Stato americano si recherà a Ho Chi Minh (ex Saigon), quindi volerà in Giappone per prendere parte al summit dal G7. In programma una storica visita a Hiroshima.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Olanda, accoltellamento a Maastricht: almeno due morti

Diverse persone ferite nella città al confine tra Belgio e Olanda. Non si sa se si tratta di terrorismo

Francia, treno travolge scuolabus vicino a Perpignan

Francia, scontro treno-scuolabus vicino Perpignan: morti quattro adolescenti

Il pullman che trasportava i ragazzini dal liceo di Millas spaccato a metà nell'impatto, come feriscono alcuni testimoni

Campagna di Russia

La ritirata di Russia 75 anni fa: 100mila soldati non tornarono

"Solo a piedi, sempre a piedi, con un freddo terribile", ricorda ancora oggi l'allora giovane sottotenente della divisione Ravenna Guido Placido

Putin e Erdogan in conferenza stampa a Ankara

Putin si presenta come candidato migliore: Opposizione destabilizzerebbe

Il presidente russo spera nel sostegno di più di un partito politico