Lunedì 04 Luglio 2016 - 07:45

Bangladesh, cerimonia in ricordo delle vittime dei terroristi

Nell'attacco hanno perso la vita 9 italiani

Bangladesh, a Dacca cerimonia in ricordo delle vittime dei terroristi

La premier del Bangladesh, Sheikh Hasina, ha partecipato alla commemorazione in onore delle 20 vittime, 9 delle quali italiane, e dei due poliziotti morti durante l'attacco jihadista nel ristorante di Dacca. La premier ha deposto una corona di fiori durante la cerimonia che si è tenuta alle 10 locali (le 6 in Italia) allo stadio dell'esercito nel quartiere Banani di Dacca. Presenti anche i rappresentanti dei Paesi di origine di molte delle vittime: Italia, Giappone, Stati Uniti e India. Oggi è il secondo giorno di lutto nazionale in Bangladesh dopo l'assalto jihadista effettuato da 7 assalitori, 6 dei quali sono morti mentre uno è stato arrestato, al ristorante Holey Artisan, situato nella zona diplomatica di Dacca e frequentato da molti stranieri. I sette militanti erano cittadini del Bangladesh istruiti e provenienti da famiglie benestanti e le autorità avevano già provato ad arrestare in precedenza cinque di loro.

Intanto, il gigante tessile Uniqlo, il conglomerato tecnologico Toshiba e altre grandi aziende giapponesi hanno sospeso i viaggi dei loro dipendenti in Bangladesh,  dove hanno vari impianti di produzione, dopo l'attentato terrorista di venerdì scorso a Dacca in cui sono morti 20 civili e due poliziotti. Le aziende giapponesi dispongono di una presenza crescente in Bangladesh grazie ai bassi costi di manodopera e di un mercato emergente. Fast Retailing, primo gruppo tessile in Asia e proprietario dei negozi di abbigliamento Uniqlo, ha ordinato ai suoi dipendenti di evitare di recarsi a luglio in Bangladesh, dove l'azienda giapponese dispone di una impianto di produzione e una decina di stabilimenti. Allo stesso modo, Toshiba, Mitsubishi Motors e altre imprese giapponesi del settore alimentare e immobiliare hanno rivolto la stessa raccomandazione ai loro dipendenti.

LEGGI ANCHE 'Bangladesh, ricchi e istruiti: la polizia aveva già cercato di arrestare cinque jihadisti'

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Continuano gli incendi in California alimentati dai forti venti

Usa, la California brucia ancora: distrutte case e 200mila evacuati. Il vento non si placa

Una donna è morta mercoledì in un incidente d'auto mentre provava a fuggire dalle fiamme nella contea di Ventura

Gerusalemme capitale d'Israele: proteste nel mondo contro il presidente Trump

Gerusalemme, Macron a Netanyahu: "Congela colonie, mossa Trump minaccia pace"

Scontri con morti e feriti per la decisione di Trump di riconoscere la città capitale di Israele. Lacrimogeni contro manifestanti in Libano

Il presidente Trump con la moglie Melania all'accensione del "National Christmas Tree"

L'ex presentatrice FoxNews contro Trump: "Provò a baciarmi"

Juliet Huddy ha raccontato a "Mornin!!! with Bill Schulz" l'episodio, che risale all'anno in cui il tycoon ha sposato Melania

L'esercito dell'Iraq combatte contro l'Isis a Hawija

Iraq, il premier: "Paese totalmente liberato dallo Stato islamico"

Il primo ministro iracheno, Haidar al-Abadi: "Pieno controllo dei confini con la Siria", ultima roccaforte mantenuta dall'Is