Giovedì 09 Giugno 2016 - 18:00

Speranze per i risparmiatori: con maxiemendamento più indennizzi

Il governo ha incassato la fiducia in Senato

Banche, speranze per i risparmiatori: con maxiemendamento più indennizzi

Il governo ha incassato la fiducia sul maxiemendamento interamente sostitutivo del decreto banche. Ad annunciare in aula al Senato la decisione di porre la fiducia la ministra per le Riforme Maria Elena Boschi, e Palazzo Madama ha detto 'sì' alla fiducia: i voti favorevoli sono stati 169, quelli negativi 70 e zero gli astenuti. Il provvedimento ora passa alla Camera per la seconda lettura.

Il maxiemendamento recepisce le modifiche introdotte in commissione Finanze per allargare la platea degli obbligazionisti di Cariferrara, Carichieti, Banca Marche e Banca Etruria aventi diritto agli indennizzi. I rimborsi scatteranno in caso di reddito "complessivo" - e non più "lordo" - inferiore a 35mila euro. E l'anno di riferimento sarà il 2014 anziché il 2015. Inoltre si prevede che i cittadini abbiano a disposizione sei mesi, e non più quattro, per avanzare la richiesta di rimborso.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Senato - ddl sul biotestamento

Elezioni, Camere sciolte prima di Capodanno. 4 marzo possibile election day

Prende quota la scelta di un unico giorno di voto per Politiche e Regionali

Senato - ddl su biotestamento

Biotestamento, giovedì ok finale e sarà legge. Ecco cosa prevede

Ha retto l'asse Pd-M5S: i diversi voti a scrutinio segreto che avrebbero potuto modificare la legge sono stati respinti con una maggioranza tra i 144 agli oltre 160 consensi

Presentazione libro di Bruno Vespa "Soli al Comando"

Berlusconi: "Se non c'è maggioranza avanti con Gentiloni, poi voto". E Salvini sospende ogni incontro col Cav

L'ira del leader della Lega: "Voglio spiegazioni sul voto contrario di Fi all'iter veloce per la legge Molteni"