Mercoledì 30 Dicembre 2015 - 16:30

Banche, Nicastro: Approccio caso per caso

Sono oltre 10mila i sottoscrittori di obbligazioni subordinate di Banca Etruria, Banca delle Marche, CariFerrara e CariChieti

Banche, Nicastro: Approccio caso per caso, ok ad azioni responsabilità

Sono 10.559 i sottoscrittori di obbligazioni subordinate di Banca Etruria, Banca delle Marche, CariFerrara e CariChieti. Di questi, 1.010 sono quelli più esposti, con meno di 100 mila euro di patrimonio e più del 50% investito in bond, pari a 27 milioni. Poi ci sono 1.484 persone nella fascia intermedia di investimento e infine ben 8.065 con patrimonio finanziario oltre 100 mila euro che ne hanno impegnato fino al 30% in bond subordinati. Le cifre sono state fornite al 'Corriere della Sera' da Roberto Nicastro, presidente delle 4 nuovve banche nate dopo il decreto del Governo. "In queste situazioni l?approccio caso per caso è l?unico vincente" spiega Nicastro.Nicastro ricorda come per Banca Marche e CariFerrara ci sono già azioni di responsabilità per 400 milioni, mentre per Banca Etruria e CariChieti "noi abbiamo il diritto e il dovere di supportare queste azioni di responsabilità" auspicando che si possano "orientare i frutti delle azioni di responsabilità a beneficio dei risparmiatori".

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

LaPresse acquisisce gli archivi e i brand Olycom e Olimpia

Un patrimonio di 15 milioni di immagini che coprono tutto il '900 e si affiancano all'archivio LaPresse. Tra gli asset anche il marchio Publifoto

Bruxelles, conferenza stampa del commissario Malmstrom sui dazi Usa

Dazi, contrattacco Ue: misure su prodotti Usa per 2,8 miliardi di euro

Le misure adottate per ribilanciare la mossa di Trump su acciao e alluminio

Compravendita online dell'usato: la guida dell'Unione Nazionale Consumatori per acquisti sicuri

Dai vantaggi ai rischi, tutto quello che c'è da sapere sulla 'second hand economy'. Ecco come difendersi dalle truffe

Istat: carrello della spesa più caro del 4,2%

Le famiglie italiane spendono oltre 2500 euro al mese per la spesa

Ma cresce il gap: quella dei ricchi costa spendono 5 volte tanto quella dei poveri