Mercoledì 11 Gennaio 2017 - 22:15

Banche, blitz M5S: domani voto Senato su urgenza dl. Pd: Tutti presenti

Nel frattempo è stata appena presentata la remissione in Aula dei presupposti di costituzionalità sul Decreto Legge MPS

 Banche, blitz M5S: domani voto Senato su urgenza dl. Pd: Tutti presenti

L'aula del Senato dovrà esprimersi domani mattina sui requisiti di necessità e urgenza del decreto Salva-risparmio che consente il salvataggio pubblico di Mps. La votazione si è resa necessaria a causa di un blitz del M5S.  Non essendo stata raggiunta l'unanimità nel voto in commissione Affari costituzionali sulla calendarizzazione urgente del provvedimento, infatti, il M5S ha approfittato di un articolo del regolamento che consente a chi raccoglie almeno 30 firme di chiedere la votazione in Aula. Raccolte 32 firme, viene spiegato, i senatori pentastellati costringeranno i loro colleghi a presentarsi in aula domani mattina alle 9:30. "Vogliamo denunciare il fatto - spiega Sergio Endrizzi autore dell'iniziativa - che il governo Renzi non è intenzionalmente intervenuto su Mps durante i referendum e questo ha causato grandissimi danni al sistema Paese".

Nel frattempo è stata appena presentata la remissione in Aula dei presupposti di costituzionalità sul Decreto Legge MPS. La maggioranza teme ora di subire le assenze date dal fatto che in aula fossero previste soltanto votazioni su alcune mozioni. Il Partito Democratico ha inviato un messaggio a tutti i senatori: "La votazione si terrà domani mattina. Pertanto la presenza è obbligatoria senza eccezione alcuna anche del governo dalle ore 9.30", si legge.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi