Giovedì 11 Febbraio 2016 - 13:00

Banca Etruria, tribunale di Arezzo dichiara insolvenza

E Codacons annuncia: Ci costituiremo parte offesa, saremo con risparmiatori

Banca Etruria, tribunale di Arezzo dichiara insolvenza

 Il tribunale fallimentare di Arezzo ha dichiarato lo stato di insolvenza della vecchia Banca Etruria. La sentenza è stata depositata questa mattina in cancelleria, come confermato dal tribunale a LaPresse. Accolto così il ricorso del liquidatore.

Una decisione "importantissima" che apre ora la strada al procedimento per bancarotta fraudolenta nei confronti degli ultimi amministratori della banca. Lo afferma il Codacons, intervenendo sulla decisione del Tribunale di Arezzo che ha dichiarato lo stato di insolvenza della vecchia Banca Etruria.

CODACONS: CI COSTITUIREMO. "Non appena la Procura di Arezzo aprirà il fascicolo per il reato di bancarotta fraudolenta, il Codacons si costituirà parte offesa nel procedimento, a tutela degli investitori dell'istituto di credito -spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi - offriremo inoltre assistenza legale a tutti i risparmiatori di Banca Etruria che hanno visto azzerato il valore delle proprie obbligazioni a seguito del decreto salva-banche, per costituirsi parte offesa nell'indagine e chiedere in tale contesto il risarcimento dei danni patrimoniali subiti". Sono più di 2.000 i piccoli risparmiatori di Banca Etruria che finora si sono rivolti al Codacons per avviare iniziative legali finalizzate ad ottenere il rimborso dei soldi persi a causa del salvataggio dell'istituto.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, manifestazione Cgil Cisl e Uil

Pensioni, appello di Gentiloni a sindacati. Ma Camusso: "Non sono ottimista"

Il governo si è impegnato ad esentare dallo scatto dell'età pensionabile 15 categorie di lavoratori

Sede Ema, oggi il verdetto

Agenzia del farmaco, il sorteggio decide per Amsterdam

La terza votazione è finita 13 a 13. Milano sfortunata nell'estrazione. Vola via un indotto da 1,7 miliardi all'anno. Gentiloni: "Che beffa!"

Tim Jackson: "La prosperità non passa per la crescità del Pil"

Intervista all'economista inglese in Italia per presentare il suo libro. Diseguaglianza, disoccupazione e qualità del lavoro sono i temi su cui si basa la vera ripresa

Francoforte, convegno BCE

Draghi: "Ripresa solida e ampia, ma inflazione non convincente"

Il presidente della Bce parla in audizione di fronte alla commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo