Sabato 18 Febbraio 2017 - 15:45

Baggio compie 50 anni: il Divin Codino festeggia ad Amatrice

Dal mondo del calcio pioggia di auguri al campione

Roberto Baggio con la maglia della Juventus

Dall'esordio nel 1982 a Vicenza, al ritiro nel 2004 con il Brescia. Nel mezzo, in oltre vent'anni di carriera, c'è stato tantissimo altro ancora, dal discusso passaggio dalla Fiorentina alla Juventus fino all'approdo prima al Milan e poi all'Inter, senza dimenticare la parentesi al Bologna. Roberto Baggio compie oggi 50 anni, e da tutti gli angoli dello 'stivale' sono arrivati messaggi e testimonianze d'affetto nei confronti del Divin Codino. Un giocatore capace di illuminare con le sue giocate i più grandi palcoscenici del calcio italiano, dal 'Delle Alpi' a 'San Siro', così come al tempo stesso gli stadi delle piazze di periferia. Un campione vero apprezzato da nord a sud e in grado di scaldare i cuori di tifoserie tra loro ostili come quelle di Fiorentina, Juventus, Milan e Inter.

Nessun party, nessuna festa in grande stile per l'occasione, in linea con un personaggio che una volta terminata la propria carriera si è estraniato dal mondo del calcio che l'aveva reso tanto celebre. Anzi, Baggio ha deciso di trascorrere il suo cinquantesimo compleanno ad Amatrice, una delle zone colpite dal terremoto. "E' stato molto emozionante, per capire bisogna venire qui - ha ammesso - La televisione non rende reale la situazione. Io volevo comunque rendermi conto da vicino di che cosa voleva dire". Il campione di Caldogno ha incontrato anche il sindaco del comune reatino Sergio Pirozzi. "Saremo in contatto, cercheremo di fare qualcosa di concreto sicuramente", ha assicurato.

"Auguroni Roberto", scrive sul proprio profilo Twitter il Vicenza, là dove il fantasista di Caldogno ha iniziato la propria carriera, segnando 13 reti in 36 presenze. E' a Firenze però che la stella di Baggio inizia a splendere in tutta la sua luminosità. "Auguri Roby! Un grande abbraccio per i tuoi 50 anni da tutto il popolo viola. Buon Compleanno", sono gli auguri speciali della Fiorentina, che pubblica anche sui propri profili social una foto che ritrae il Divin Codino in mezzo ad altre due leggende dei toscani, Giancarlo Antognoni e Gabriel Omar Batistuta. Anche il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa ha voluto salutare l'ex compagno di squadra ai tempi della Juventus. "Ho avuto il privilegio di allenarmi con lui - ha spiegato l'allenatore portoghese - Ho potuto ammirare da vicino la grandezza del suo calcio. E' stato il giocatore tecnicamente più evoluto con cui abbia mai giocato".

Non potevano mancare poi gli auguri proprio del club bianconero così come delle due milanesi. "Quanta bellezza sul terreno di gioco, quante emozioni. Auguri, campione", scrive la Juventus pubblicando un video che celebra il Divin Codino. "Il tempo passa, ma una leggenda non passa mai. Auguri!", è l'augurio del Milan al fuoriclasse di Caldogno, definito "campione universale" attraverso Twitter dall'Inter, con cui ha giocato dal 1998 al 2000. Sincero anche il ricordo del Bologna, che in un video ha raccolto tutte le reti segnate dall'attaccante veneto nell'unica stagione disputata in Emilia, quella del 1997-98. Infine, gli auguri del Brescia, l'ultima squadra in cui ha giocato il Divin Codino. "Hai disegnato calcio e ci hai fatto innamorare - scrivono le 'Rondinelle' - Tanti auguri per i tuoi 50 anni".

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ligue 1, Guingamp vs Paris St Germain

Calciomercato, Juve preso Matuidi. Kalinic al Milan, Mangala-Inter

Ora i bianconeri proveranno a chiudere con l'Atalanta per il ritorno a casa di Spinazzola

Trattativa Inter per Emre Mor è fallita. Juve fa muro per Alex Sandro: lo vuole il Chelsea

Trattativa Inter per Emre Mor è fallita. Juve fa muro per Alex Sandro

L'ex obiettivo della Fiorentina Jesè lascia Psg e va in prestito allo Stoke City

Amichevoli, AFC Bournemouth vs Napoli

Per i bookamekers Napoli più vicino che mai allo scudetto

La Juventus gode ancora della quota più bassa (1,80), ma la squadra di Sarri passa da quota 8 a quota 4,50. Favoriti col Nizza

L'Inter vicina al doppio colpo Dalbert-Emre Mor. Aubameyang gela il Milan

L'Inter aspetta Dalbert ed Emre Mor. Aubameyang gela il Milan

La Juve prosegue la caccia al rinforzo per il centrocampo: Emre Can, Matuidi e N'Zonzi i nomi 'caldi'