Giovedì 23 Febbraio 2017 - 16:00

Avvocato ucciso a colpi di pistola a Locri: fermato lo zio

Ferito alla testa e al torace è morto in ospedale

Avvocato ucciso a colpi di pistola a Locri: fermato lo zio

Un avvocato di 35 anni, Francesco Filippone, è stato ucciso oggi con due colpi di arma da fuoco poco lontano dalla sua casa di Locri, in provincia di Reggio Calabria. L'uomo, colpito al torace e alla testa, è stato trasportato all'ospedale cittadino, dove è spirato poco dopo. Carabinieri e polizia hanno fermato uno zio dell'uomo, che si trova al momento alla caserma dei carabinieri di Locri. A sparare sarebbe stato Antonio Sgrò, 68 anni, zio della vittima. Non si conoscono le motivazioni del gesto.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cei. Apertura del Consiglio episcopale permanente.

La Cei: "Credevamo sepolti i discorsi sulla razza, no alla 'cultura della paura'"

Il presidente Bassetti: "E' immorale lanciare promesse che si sa di non riuscire a mantenere e speculare sulle paure della gente"

Continua il viaggio di Papa Francesco in Perù

Pedofilia, Papa su Barros nessuna esitazione: "Ma chiedo scusa alle vittime"

"Ho usato parole sbagliate e ho ferito chi ha subito abusi", ha spiegato il Pontefice

Roma, chiesto processo per riciclaggio per Fini e i Tulliani

Sono accusati di essere coinvolti nel giro di affari del 're delle slot' Francesco Corallo

Infortunio mortale sul lavoro all'azienda Elettrotecnica LG

Cassino, si è suicidato il padre accusato di abusi dalla figlia minorenne

Il corpo senza vita trovato impiccato in una chiesa in località Castello a Roccasecca. La denuncia della ragazzina arrivata attraverso un tema in classe