Giovedì 23 Febbraio 2017 - 16:00

Avvocato ucciso a colpi di pistola a Locri: fermato lo zio

Ferito alla testa e al torace è morto in ospedale

Avvocato ucciso a colpi di pistola a Locri: fermato lo zio

Un avvocato di 35 anni, Francesco Filippone, è stato ucciso oggi con due colpi di arma da fuoco poco lontano dalla sua casa di Locri, in provincia di Reggio Calabria. L'uomo, colpito al torace e alla testa, è stato trasportato all'ospedale cittadino, dove è spirato poco dopo. Carabinieri e polizia hanno fermato uno zio dell'uomo, che si trova al momento alla caserma dei carabinieri di Locri. A sparare sarebbe stato Antonio Sgrò, 68 anni, zio della vittima. Non si conoscono le motivazioni del gesto.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Continuano le indagini sullo scandalo alimentare delle uova contaminate con l'insetticida Fipronil

Uova contaminate, migliaia sequestrate ad Ancona e Viterbo

Si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

L'intera famiglia è stata salvata dalle macerie. "Un vero e proprio miracolo", commenta la direttrice sanitaria dell'Asl Napoli 2

Ischia, è polemica su case abusive: "Non si può morire per sisma 4.0"

Ischia, è polemica su case abusive: "Non si può morire per sisma 4.0"

"In molti casi è stato accertato che viene utilizzato cemento impoverito", accusa l'ex procuratore aggiunto di Napoli Aldo De Chiara