Venerdì 14 Ottobre 2016 - 18:00

Avvocati di Corona ne chiedono scarcerazione: Non nega il 'nero'

"Si è mostrato disponibile con inquirenti". Se ne parla a Pomeriggio 5

Avvocati di Corona ne chiedono scarcerazione: Non nega il 'nero'

Gli avvocati di Fabrizio Corona hanno chiesto la scarcerazione del loro assistito, questo perché durante gli interrogatori si è mostrato disponibile e non ha negato i pagamenti ricevuti in nero. È quanto riferisce l'inviata di Pomeriggio 5 che si trova di fronte al carcere di San Vittore.

In studio poi viene mostrato il video esclusivo dell'arresto di Fabrizio Corona: le immagini e gli scatti di quel momento sono poi apparse anche sul settimanale 'Gente'. E la particolarità di tutto ciò sta nel fatto che a vendere l'esclusiva sia stata la stessa Atena Srl, la società di Fabrizio Corona. In seguito viene mostrata l'intervista fatta all'ex paparazzo da Maurizio Costanzo a luglio e che è stata mandata in onda ieri sera. "Se tornassi in galera sarebbe un problema e di certo sarebbe meglio non parlarne in tv", dichiara Corona che, dopo essersi tolto una placca dalla bocca, spiega come abbia perso gran parte dei denti mentre si trovava in galera.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, presidio memoria lavoratori della Lamina

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda: morto il quarto operaio

Era sopravvissuto ma è rimasto in condizioni critiche per giorni. Nella disgrazia hanno perso la vita altri tre colleghi: uno era il fratello

"Fate troppo chiasso": sacerdote picchia bimbi durante l'ora di catechismo

E' accaduto in una parrocchia di Dragona (Roma Sud). Il religioso è stato denunciato

Nave Aquarius soccore barcone di migranti al largo della costa libica

Migranti, ancora emergenza nel Mediterraneo, muore bimbo di tre mesi

La ong Proactiva Open Arms: "Desolazione, rabbia, impotenza". Soccorse 256 persone

Studenti del Liceo Bottoni ordinano i libri appartenuti a Lucrezia Rendina morta nel terremoto di Arquata del Tronto

Roma, prof arrestato per abusi su studentessa: "Tutto vero, ma ero innamorato"

Interrogato in carcere il docente del liceo Massimo: "Era un rapporto consenziente, in 25 anni di insegnamento non mi è mai successo"