Giovedì 07 Gennaio 2016 - 14:15

Auxilium, Dyson e Miller aggrediti in discoteca

Brutta disavventura notturna per i due giocatori della squadra torinese di basket

Jerome Dyson ai liberi

Brutta disavventura per Jerome Dyson e Ian Miller, cestisti americani dell'Auxilium Cus Torino, squadra che milita nel campionato di Serie A di basket. Come riporta il sito ufficiale del club piemontese i due giocatori "sono stati aggrediti nella notte tra il 5 e il 6 gennaio all'uscita da una discoteca torinese - si legge in una nota - al termine di una serata seguita alla vittoria colta dalla squadra a Pesaro e nel loro giorno libero". Dyson e Miller si trovano "attualmente nelle rispettive abitazioni", conclude l'Auxilium.

 

L'ex giocatore di Sassari e Brindisi nell'occasione ha riportato un trauma cranico che lo costringerà a un mese di assenza dal parquet, come rivela in un successivo comunicato l'Auxilium Torino. "Gli accertamenti diagnostici effettuati in giornata al CTO di Torino hanno evidenziato un trauma cranico nelle regione temporo-parietale sinistra - fa sapere il club gialloblu - Lo stesso play-guardia americano dovrà pertanto osservare trenta giorni di riposo dall'attività agonistica, ai quali seguirà un successivo controllo per stabilire i reali tempi di recupero. In questo momento Jerome Dyson è tornato nella propria abitazione, accompagnato dalla dirigenza della società, con la famiglia". Meno grave invece la situazione di Ian Miller, che "riprenderà invece regolarmente gli allenamenti con la squadra nei prossimi giorni".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Lombardia 2017 - Bergamo - Como - 247 km

Ciclismo, calcio, volley: ecco la tv sportiva su Lapresse.it

Dalla Ciclismo Cup, al Futsal e ai tornei giovanili di calcio. Dal beach volley al pugilato alla Mtb. Con PmgSport, un palinsesto online per chi ama lo sport

Pyeongchang 2018, atleti russi ricorrono al Tas contro l'esclusione dai Giochi

Ieri il provvedimento del Cio dopo il coinvolgimento del Paese nello scandalo doping. Wada: "Decisione consapevole"

Scandalo doping, Russia esclusa da Pyeongchang 2018

Ma alcuni atleti potranno gareggiare ugualmente sotto la bandiera olimpica

Diritti tv, MP & Silva: "Mai avuto rapporti 'riservati' con Galliani"

Il gruppo in una nota: "Ogni riferimento alla MP & Silva apparso sulla stampa è erroneo"