Mercoledì 20 Aprile 2016 - 10:30

Australia, morto a 30 anni il cane più vecchio del mondo

Lo ha annunciato il suo padrone, che racconta: "Stava ancora bene la scorsa settimana"

Maggie, il cane più vecchio del mondo: aveva 30 anni

E' morta a 30 anni di età Maggie, un pastore australiano Kelpie. Considerata il cane più anziano del mondo, viveva in Austrialia con il suo padrone Brian McLaren in una fattoria di Warrnambool nel sud-ovest del Victoria. "Stava ancora bene la scorsa settimana, camminando dal  Andava dalla fattoria all’ufficio, ringhiando ai gatti e ad altre cose – ha detto alla stampa locale il suo proprietario, dicendo di essere molto "triste". L'età di Maggie non è stata mai verificata realmente perché Brian ha perso il suo certificato quando era un cucciolo. Ma il padrone di Maggie ha raccontato che suo figlio minore, Liam, aveva quattro anni quando comprarono Maggie. Ora ne ha 34 anni.

 

Ufficialmente il detentore del primato del cane più vecchio al mondo è un cane pastore di nome Bluey morto in Australia nel 1939 a 29 anni.  

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FRA, UEFA EL, Olympique Marseille vs Atletico Madrid

Francia, 32enne originario del Burkina Faso picchiato a morte da adolescenti

L'aggressione nel quartiere Saragosse venerdì sera. Massacrato da una gang di giovani, tra i 12 e 14 anni, che avrebbero usato anche il piede di una sedia di plastica

US-POLITICS-TRUMP-PRISON REFORM

Russiagate, Trump chiede inchiesta su spionaggio durante sua campagna

Il presidente Usa vuole fare chiarezza sulla possibile infiltrazione dell'amministrazione Obama

Lo chef Mario Batali coinvolto in un caso di molestie sessuali a passeggio per New York

Usa, nuove accuse di molestie e violenza contro lo chef Mario Batali

Avrebbe aggredito due ex dipendenti del ristorante newyorkese 'The Spotted Pig' sotto l'effetto di droghe e alcol

Venezuela,Maduro riconfermato presidente

Venezuela, rieletto Maduro. Ma l'opposizione grida ai brogli

Il presidente riconfermato fino al 2025. Gli avversari denunciano pressioni sugli elettori e chiedono una nuova consultazione