Lunedì 09 Maggio 2016 - 17:15

Austria, Mitterlehner: Non vi è motivo per elezioni anticipate

Mitterlehner spera che l'uscita di Faymann dal governo e della direzione del partito non influenzi la politica sui rifugiati

Mitterlehner e Faymann

Il leader del partito Popolare austriaco, Reinhold Mitterlehner, nuovo cancelliere ad interim, ha assicurato che non vi è motivo di indire elezioni anticipate nonostante le dimissioni da capo del Governo e da presidente del partito Socialdemocratico del cancelliere Werner Faymann. Mitterlehner ha deciso di mantenere la stabilità nella grande coalizione di governo formata dai due partiti dal 2013 ribadendo che non vi è motivo di anticipare le elezioni, previste per il 2018. Il conservatore, attuale vicecancelliere, assumerà oggi l'incarico ad interim di capo del Governo per mano del presidente della Repubblica, Heinz Fischer.

Mitterlehner spera che l'uscita di Faymann dal governo e della direzione del partito non influenzi la politica sui rifugiati che il governo sta perseguendo da mesi e che include controlli alle frontiere e irrigidimento dei criteri di asilo e di immigrazione. Il partito popolare austriaco terrà domani una riunione per analizzare le conseguenze delle dimissioni di Faymann. Nel frattempo, Michael Häupl, sindaco di Vienna e storico leader socialdemocratico, assumerà in modo transitorio la leadership del partito in attesa della decisione sul sostituto di Faymann.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storico referendum sull'aborto in Irlanda: pesano gli indecisi

Il Paese ha una delle leggi più restrittive d'Europa sull'interruzione volontaria di gravidanza, proibita in ogni sua forma

Corea del Nord, no al vertice Kim-Trump se basato su stop unilaterale al nucleare

Nord Corea, Trump: summit Singapore non si terrà anche se Kim ha smantellato sito test nucleari

L'annuncio in una lettera al leader nordcoreano dopo giorni di incertezza. Da Punggye-ri erano stati lanciatati i sei missili atomici

Oceano indiano, trovati rottami: si pensa al jet malese scomparso

Il missile che abbattè il volo MH17 fu lanciato da una brigata russa

La rivelazione del Joint Investigation Team che indaga sul caso dell'aereo della Malaysia Airlines

La figlia di M.L. King contro Bannon: "Mio padre fiero di Trump? Sarebbe molto preoccupato"

Bernice King non ha affatto apprezzato l'intervista dell'ex stratega del presidente alla Bbc