Mercoledì 15 Novembre 2017 - 09:30

Australia, sì a nozze gay in referendum: festa arcobaleno a Sydney

Se l'aula formalizzerà la decisione il Paese diventerà il 26esimo a legalizzare il matrimonio omosessuale

Australia, dice si per le nozze gay

L'Australia ha votato con una maggioranza schiacciante a favore dei matrimoni omosessuali in un referendum non vincolante che si è tenuto con voto via posta, spianando la strada al Parlamento per legalizzare le nozze gay entro la fine del 2017. Se l'aula formalizzerà la decisione, cosa che è attesa nonostante l'opposizione dall'interno del partito conservatore al governo, l'Australia diventerà il 26esimo Paese a farlo.

Dopo l'annuncio dei risultati da parte dell'istituto di statistica, da cui è emerso che il 61,6% degli elettori ha votato a favore delle nozze gay e il 38,4% contro, migliaia di persone hanno festeggiato per le strade di Sydney sventolando bandiere arcobaleno.

 

Nonostante il voto non sia vincolante, il primo ministro Malcolm Turnbull ha garantito che rispetterà la promessa di portare il testo di legge in Parlamento allo scopo di approvarlo entro Natale. Il testo potrebbe approdare in aula già oggi. Il premier ha inoltre sminuito i timori di una spaccatura interna al suo governo in relazione a questa questione.

"Il voto è inequivocabile, è schiacciante. Hanno parlato a milioni e hanno votato a maggioranza schiacciante sì per l'uguaglianza dei matrimoni", ha dichiarato Turnbull a Canberra dopo l'annuncio dei risultati. "Hanno votato sì all'equità, sì all'impegno, sì all'amore", ha aggiunto. Al voto ha partecipato circa l'80% degli aventi diritto. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Russiagate, da Mueller mandato comparizione per Bannon

L'ex capo stratega della Casa Bianca chiamato per testimoniare davanti a un grand jury sui possibili legami fra lo staff di Trump e la Russia durante la campagna elettorale

Papa Francesco in Cile

Cile, altre 3 chiese attaccate all'alba: 9 da scorsa settimana

Gli ultimi attacchi incendiari qualche ora dopo l'arrivo di Papa Francesco.

Papa Francesco Incontro con le Autorità, con la Società civile di Santiago

Cile, Papa chiede perdono per scandali pedofilia: "Vergogna, non si ripeta"

Il pontefice parlando alle autorità cilene nel Palacio de la Moneda di Santiago su decenni di episodi perpetrati da sacerdoti

Verginità all'asta per pagarsi gli studi: 18enne italiana raccoglie 1 milione di euro

Vuole studiare a Cambridge, acquistare una casa e viaggiare: perciò ha preso la decisione di vendersi sul web. The Sun l'ha sentita e assicura che non è un falso