Martedì 22 Maggio 2018 - 09:45

Australia, arcivescovo Wilson colpevole: coprì abusi sessuali negli anni '70

Si tratta del più alto prelato al mondo ad essere stato perseguito con successo per questo reato

L'arcivescovo australiano Philip Wilson è stato riconosciuto colpevole di aver coperto abusi sessuali su minori negli anni '70. Si tratta del più alto prelato al mondo ad essere stato perseguito con successo per questo reato. Wilson è accusato di aver coperto gli abusi e del prete Jim Fletcher, nella Regione di Hunter, nel New South Wales, omettendo di denunciare la accuse che erano arrivate nei suoi confronti.

L'arcivescovo ha sempre respinto le accuse e la sua difesa  ha provato più volte a bloccare il processo a causa dell'Alzheimer di cui soffre. Il giudice Robert Stone lo  ha però riconosciuto colpevole e ora Wilson rischia fino a due anni di carcere.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Corea del Nord - Corea del Sud: summit

Disgelo Coree, ripartono le riunioni delle famiglie separate dalla guerra

Riprenderanno nel mese di agosto. Si tratta dei primi incontri del genere dal 2015

La Grecia promossa dall'Eurogruppo: dopo 8 anni finisce la crisi, ok al taglio del debito

La decisione dopo una lunga maratona. Allungate di 10 anni le scadenze dei prestiti. Moscovici: "È un momento storico"

HUNGARY-EUROPE-MIGRANTS-EU-VISEGRAD-V4

Migranti, Visegrad-Austria: "Rafforzare frontiere Ue". Ma distanza su quote

I quattro Paesi boicotteranno il mini-summit di domenica in vista del Consiglio europeo del 28-29 giugno

Trump presenzia a un evento in onore delle madri e spose soldato

Bimbi migranti separati dalle famiglie, Melania Trump al confine tra Messico e Usa

La First Lady è andata a vedere in prima persona una struttura che ospita circa 60 bambini di Honduras ed El Salvador