Giovedì 13 Aprile 2017 - 08:45

Usa: intercettazioni su preparativi attacco gas in Siria

Secondo le autorità degli Stati Uniti "non c'è dubbio" che il responsabile sia il presidente siriano Assad

Sospetto attacco chimico a Idlib: strage di bambini

Militari e intelligence Usa hanno intercettato comunicazioni di membri dell'esercito siriano ed esperti chimici che parlavano dei preparativi per l'attacco con armi chimiche di martedì 4 aprile in Siria nella provincia di Idlib. È quanto riferisce alla Cnn un alto funzionario Usa, spiegando che le intercettazioni rientrano nelle informazioni di intelligence revisionate nelle ore successive all'attacco per provare a risalire alla responsabilità dell'uso delle armi chimiche. Secondo le autorità degli Stati Uniti "non c'è dubbio" che il presidente siriano Bashar Assad sia responsabile dell'attacco chimico. La fonte Usa sottolinea però che Washington non sapeva dell'attacco prima che succedesse.

Gli Stati Uniti raccolgono una grande quantità di intercettazioni di comunicazioni in zone come Siria e Iraq e il materiale spesso non viene analizzato, a meno che non ci sia un particolare evento che richieda agli analisti di tornare indietro alla ricerca di materiale di intelligence. Finora non sono state trovate intercettazioni che confermino direttamente che esercito o funzionari dell'intelligence russi abbiano partecipato a comunicazioni relative all'attacco chimico, ma la fonte citata dalla Cnn ritiene probabile che i russi siano più attenti nelle comunicazioni per evitare di essere intercettati.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Djalali, sospesa condanna a morte del ricercatore iraniano in Piemonte

La Corte suprema dovrà ora riesaminare il caso dell'accademico accusato di spionaggio

Russiagate, il ministro Sessions interrogato da team del procuratore Mueller

È la prima volta che un membro del governo del presidente Trump viene ascoltato nell'ambito delle indagini

Usa, studente 15enne spara in liceo in Kentucky: due morti. Fermato il killer

Lo annuncia il governatore di questo Stato della zona centro-orientale degli Usa

Carles Puigdemont a Copenhagen

Catalogna, Madrid: "Puigdemont non tornerà, neanche nascosto in un bagagliaio"

Mobilitate le forze dell'ordine su tutto il territorio spagnolo per impedire il rientro dell'ex governatore