Mercoledì 12 Ottobre 2016 - 08:45

Parigi, legali di Salah rinunciano alla difesa: Non collabora più

L'uomo è l'unico sopravvissuto del commando jihadista autore degli attentati del 13 novembre scorso

Frank Berton, ormai ex avvocato di Salah

 Gli avvocati belga e francese di Salah Abdeslam, l'unico sopravvissuto  del commando jihadista autore degli attentati del 13 novembre a Parigi, hanno rinunciato alla sua difesa sostenendo che il loro assistito continua a restare in silenzio. Il legale belga Sven Mary e il collega francese Frank Berton hanno spiegato al settimanale francese 'Le Nouvel Observateur', che Abdeslam "non collabora più" e sono convinti che l'uomo non cambierà la sua decisione di rimanere in silenzio. "Non possiamo continuare a difendere la parola di un uomo che tace. Si tratta di una decisione che abbiamo maturato (...) nel momento in cui  respinge la strategia di difesa che proponiamo, dobbiamo lasciare" l'incarico, ha detto Mary.

CONDIZIONI DI DETENZIONE. Berton, uno dei legali è convinto che la decisione di porre il detenuto sotto sorveglianza in carcere ventiquattr'ore su 24 ha giocato un ruolo nella scelta di Abdeslam di non collaborare. L'avvocato ha provato a modificare la decisione di metterlo in isolamento in un carcere di massima sicurezza, videosorvegliato, ma non è stato possibile. Della stessa opinione anche l'avvocato belga di Abdeslam, Sven Mary, che ha confermato che è l'isolamento a spingere il jihadista a non collaborare e che questo è "la conseguenza di una scelta politica, quella di mantenerlo sotto sorveglianza costante". "Le vere vittime di tutto questo sono le vittime degli attacchi di Parigi, perché hanno il diritto di sapere la verità ed hanno il diritto di cercare di comprendere l'incomprensibile", ha concluso Mary.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ITALY-GOVERNMENT-MIGRANTS-DICIOTTI

Toninelli dà ok ad attracco nave Diciotti a Catania, ma Salvini blocca sbarco

Il ministro dell'Interno: "L'Europa faccia la sua parte o riportiamo migranti in Libia". Il Mit assicura: "Nessuno scontro"

Catalogna, migliaia in piazza a Barcellona dopo arresto Puigdemont

Spagna, armato di coltello assalta commissariato urlando 'Allahu Akbar': ucciso. Polizia: "Atto terroristico"

L'uomo ha fatto irruzione a Cornellà de Llobregat (Barcellona). Gli agenti hanno cercato di respingere l'attacco prima di aprire il fuoco

TOPSHOT-FRANCE-CANNES-FILM-FESTIVAL

Molestie, Asia Argento da accusatrice ad accusata: X Factor a rischio

Jimmy Bennett sostiene di essere stato aggredito dall'attrice italiana nella stanza di un hotel in California, nel 2013, quando lui aveva 17 anni

Coree, 89 cittadini del Sud varcano confine per incontrare i loro parenti dopo 68 anni

Hanno attraversato il confine con il Nord per riabbracciare i familiari che non avevano più visto dalla Guerra (1950-1953)