Giovedì 05 Maggio 2016 - 22:00

Atletica, Schwazer: A parole ho già chiesto scusa ora servono i fatti

L'altoatesino, scontata la squalifica per doping, domenica in Coppa del Mondo a Roma si giocherà la sua chance per prendere parte ai Giochi di Rio 2016

Roma, processo di appello per Alex Schwazer

 "A parole ho già chiesto scusa ora servono i fatti". Lo dice il marciatore Alex Schwazer in un'intervista al Tg1. L'altoatesino, scontata la squalifica per doping dopo la positivita alla vigilia delle Olimpiadi di Londra 2012, domenica in Coppa del Mondo a Roma si giocherà la sua chance per prendere parte ai Giochi di Rio 2016. La sua eventuale presenza in squadra però ha scatenato le critiche di alcuni colleghi come il saltatore in alto Gianmarco Tamberi. "Mi dispiace - dice - perché tanti di questi atleti non li conosco, non ci ho mai parlato e forse non conoscono la mia storia e comunque ci sarà sempre qualcuno che avrà qualcosa da dire anche quando avrò superato il centesimo controllo antidoping".

Schwazer si dice "voglioso di rimettermi in gioco" e fa infine una precisazione: "Non ho mai detto che uno deve doparsi per essere al vertice, io lo sono stato senza esserlo (si riferisce all'oro ai Giochi di Pechino 2008, ndr). Chi ha più talento vince".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giro d'Italia 2018, tappa 14 da San Vito al Tagliamento al Monte Zoncolan

Giro d'Italia, Froome trionfa sullo Zoncolan, Yates sempre in rosa

L’inglese scatta a 4km dall’arrivo e stacca tutti. Terzo un fantastico Dimenico Pozzovivi, quarto Lopez

Thierry Neuville, le chiavi del successo nel rally

Ecco il segreto del ventinenne pilota della Hyundai che in questa stagione è alla caccia del suo primo titolo mondiale del WRC

Giro d'Italia 2018, tappa 13 da Ferrara a Nervesa della Battaglia

Giro d'Italia: Viviani vince tredicesima tappa, Yates resta in rosa

La maglia ciclamino ha dominato la frazione di 180 km da Ferrara a Nervesa della Battaglia

Giro d'Italia 2018, tappa 12 da Osimo a Imola

Giro, sprint vincente di Bennett a Imola. Yates resta in rosa

È l'irlandese della Bora-Hansgrohe ad aggiudicarsi la 12/a tappa del Giro d'Italia