Giovedì 23 Novembre 2017 - 23:15

Atalanta, notte magica. Everton travolto a Goodison Park: 1-5

Doppiette di Cristante e Cornelius e rete di Gosens. Nessuna squadra italiana aveva mai vinto qui. Storica qualificazione ai sedicesimi di Europa League

UEFA Europa League - Everton vs Atalanta

Tutto vero: il sogno dell'Atalanta può continuare dopo il trionfo di Liverpool, contro l'Everton, griffato dalle doppiette di Cristante e Cornelius, dal gol di Gosens, da una prestazione senza complessi di inferiorità. Cinque a uno, ci va la riverenza.

I sedicesimi di Europa League non sono più una illusione ma una realtà, qualcosa da toccare con mano, da raccontare agli amici degli amici, da esibire anche in campionato. Nessuna squadra italiana aveva mai vinto a Goodison Park, uno stadio tempio: la ciliegina sulla torta.

Si è percepita subito la differenza di stato d'animo tra l'Everton - alla prese con un crisi profonda - e l'Atalanta. Non a caso, attutito l'impatto nevrile degli inglesi nei minuti iniziali, la squadra di Gasperini ha preso in mano il match e dopo 12 minuti, con un tap in di Cristante, è passata in vantaggio. Va detto che i ritmi abbastanza blandi e la pioggia battente hanno agevolato il compito dell'Atalanta, con un occhio e un orecchio proiettata alla sfida tra Lione e Apollon per la leadership del girone.

Una parata di Berisha su Mirallas alla mezz'ora e un salvataggio sulla linea di Toloi su conclusione di Davies hanno spezzato la lunga serie di sbadigli, figli legittimi di un partita quasi mai esaltante. Nemmeno Rooney, o quel che rimane dell'ex fenomeno del Manchester United, ha saputo imprimere la svolta e animare l'Everton, davvero irriconoscibile rispetto ai fasti del passato e alle ambizioni estive.

L'Atalanta è stata quasi inarrestabile sulla catena di destra per merito di Castagne e molto produttiva in avanti grazie a Petagna, capace di fare reparto da solo e di tenere impegnati i marcatori inglesi, due specie di giganti piuttosto rudi nelle maniere. Il Papu Gomez ha giocato tra le linee partendo da sinistra e ha saputo mettere la sua classe a disposizione dei compagni. Dopo tre minuti della ripresa, Gomez ha fallito il rigore (fallaccio di Williams su Cristante) che avrebbe messo la pietra tombale sull'incontro. L'argentino si è fatto neutralizzare la conclusione (centrale) da Robles e ha consentito agli inglesi di tenere in vita la speranza del pareggio anche se pochi istanti dopo c'è voluto un intervento disperato di Kenny (su capocciata di Cristante) a portiere battuto per evitare che si materializzasse il 2-0.

Nessuno, invece, è riuscito a intercettare l'ennesima zuccata di Cristante al 19', gesto tecnico che ha portato al raddoppio bergamasco e alla doppietta del centrocampista nerazzurro. La risposta dell'Everton è arrivata con Ramirez, al 26', un gol di rabbia e basta. Gol che però ha scatenato l'orgoglio atalantino, capace di produrre nel finale la rete di Gosens e la doppietta di Cornelius, entrati in campo da pochi minuti. Una notte magica e indimenticabile.

Everton-Atalanta 1-5,

Match valido per la quinta giornata del Gruppo E di Europa League.

Reti: Cristante (A) 12' pt e 19' st, Sandro Ramirez 26' st, Gosens 41' st, Cornelius 43' e 48' st.

EVERTON: Robles; Kenny (25' st Feeney), Williams, Keane, Martina; Klaassen (17' st Vlasic), Baningime, Davies, Mirallas (34' st Calvert-Lewin); Rooney; Sandro Ramirez. A disp. Pickford, Gueye, Besic, Vlasic, Lookman. All. Unsworth.

Atalanta: Berisha; Toloi, Palomino, Masiello (16' st Caldara); Hateboer (25' st Gosens), Cristante (37' st Cornelius), de Roon, Freuler, Castagne; Petagna, Gomez. A disp. Gollini, Kurtic, Mancini, Ilicic. All. Gasperini.

Arbitro: Kehlet (Dan).

Note: ammoniti Williams (E), Martina (E), Davies (E), Calvert-Lewin (E). Gomez fallisce un rigore al 3' st.

Scritto da 
  • Vittorio Oreggia
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Real Madrid v Liverpool - UEFA Champions League - La Finale

Calcio, Ronaldo verso l'addio: "E' stato bello giocare nel Real"

Ma nessuno è in grado di dire dove potrebbe andare. Il presidente Perez: "Si parla sempre di lui, poi non succede nulla"

FBL-EUR-C1-LIVERPOOL-REAL MADRID

Champions League, Real Madrid ancora campione: Bale travolge il Liverpool

I Blancos conquistano la terza Coppa consecutiva: gol di Benzema e doppietta di Bale. salah esce in lacrime per un infortunio provocato da Ramos. I Reds ci provano con Manè ma le papere del portiere Karius incoronano la squadra di Zidane

Finale Champions, Real Madrid v Liverpool

Real Madrid vince la Champions. Liverpool in lacrime perde 3-1

Salah esce per infortunio. Gol di Benzema e doppietta di Bale. Mane pareggia per i Reds ma è tutto inutile

Liverpool v Real Madrid 2018 Champions League Final Package

Salah carico: "La finale di Champions è un sogno, voglio vincere"

L'egiziano si prepara alla sfida con il Real: "Dovremo solo concentrarci e non pensare a nulla del passato"