Sabato 22 Aprile 2017 - 20:00

Atalanta doma Bologna 3-2 e torna a inseguire l'Europa

I nerazzurri di Gasperini volano momentaneamente da soli al quarto posto in classifica con 63 punti, due in più della Lazio

Atalanta doma Bologna 3-2 e torna a inseguire l'Europa

Un gol di Mattia Caldara nel finale consente all'Atalanta di superare il Bologna per 3-2 nell'anticipo della 33/a giornata di Serie A e di portarsi momentaneamente da sola al quarto posto in classifica con 63 punti, due in più della Lazio. I nerazzurri di Gasperini, trascinati da un Papu Gomez in versione assistman, tornano al successo dopo due pareggi di fila e quanto meno sono sicuri di tenere a distanza Inter e Milan anche dopo questo fine settimana. Partita dai due volti: partenza sprint dell'Atalanta con i gol di Conti e Freuler, poi la reazione del Bologna che rimonta con Destro e Di Francesco. Il tutto prima della zampata vincente del futuro difensore della Juve. Per il Bologna terza sconfitta nelle ultime quattro partite, ma prestazione quanto meno soddisfacente.

Primo tempo vivace e giocato a ritmi vertiginosi soprattutto dalla squadra di Gasperini. Pronti via e dopo 4' Atalanta già in vantaggio: bella palla filtrante di Gomez per il taglio di Conti che da posizione defilata sulla destra batte il portiere con un diagonale sotto le gambe. I nerazzurri spingono sull'acceleratore e al 13' raddoppiano: ancora il solito Gomez apre per Petagna sulla destra, cross dell'attaccante per l'inserimento vincente di Freuler che di destro al volo non sbaglia. Il Bologna sembra già al tappeto, ma non è così: dopo appena due minuti i rossoblu accorciano le distanze con una zampata sotto misura di Destro su gran botta da fuori di Di Francesco. La squadra di Donadoni si galvanizza e poco prima della mezzora sfiora anche il pareggio con un cross basso di Dzemaili per Di Francesco respinto in extremis da Spinazzola. Prima dell'intervallo è però ancora Atalanta pericolosa con Caldara che si divora letteralmente il terzo gol spedendo a lato un colpo di testa da ottima posizione.

In avvio di ripresa la squadra di Gasperini non riesce a cambiare ritmo, anzi rallenta forse per la stanchezza e favorisce le ripartenze del Bologna. E' infatti proprio la squadra di Donadoni a rendersi pericolosa con Dzemaili che manca la conclusione da ottima posizione su cross dalla sinistra di Krejci. Il pareggio è nell'aria e arriva meritato al 60' con Di Francesco, che supera Berisha con un bel sinistro da centro area dopo una combinazione in velocità con Dzemaili. Gasperini corre ai ripari inserendo D'Alessandro e Grassi per Toloi e Petagna, con Gomez che diventa la punta centrale. Ci pensa però Caldara con una deviazione vincente su azione di calcio d'angolo a riportare in vantaggio l'Atalanta al 76'. Per il giovane difensore, con un futuro nella Juve, è il settimo centro stagionale. Il Bologna prova una nuova reazione e trascinata da uno scatenato Di Francesco sfiora il pareggio con Destro, il cui tiro viene sventato sulla linea da Spinazzola. E' l'ultimo brivido di una partita che sicuramente non ha deluso i tanti tifosi accorsi all'Atleti Azzurri d'Italia.

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Niang allo Spartak Mosca. Kalinic rompe con Fiorentina

Niang allo Spartak Mosca. Kalinic rompe con Fiorentina

La Juve invece non farà "più nulla di stravolgente" ma trattative Keita e Spinazzola restano in piedi

Ligue 1, Guingamp vs Paris St Germain

Calciomercato, Juve preso Matuidi. Kalinic al Milan, Mangala-Inter

Ora i bianconeri proveranno a chiudere con l'Atalanta per il ritorno a casa di Spinazzola

Trattativa Inter per Emre Mor è fallita. Juve fa muro per Alex Sandro: lo vuole il Chelsea

Trattativa Inter per Emre Mor è fallita. Juve fa muro per Alex Sandro

L'ex obiettivo della Fiorentina Jesè lascia Psg e va in prestito allo Stoke City

Amichevoli, AFC Bournemouth vs Napoli

Per i bookamekers Napoli più vicino che mai allo scudetto

La Juventus gode ancora della quota più bassa (1,80), ma la squadra di Sarri passa da quota 8 a quota 4,50. Favoriti col Nizza