Giovedì 09 Ottobre 2014 - 12:25

Ast, sindacati: Azienda annuncia mobilità per 550 dipendenti

IMG

Terni, 9 ott. (LaPresse) - L'Ast ha annunciato ai sindacati l'avvio della procedura di mobilità per 550 lavoratori dell'acciaieria di Terni. Lo si apprende da fonti sindacali. La decisione dell'azienda è stata presa dopo che si è registrata una rottura, la notte scorsa, al tavolo sul piano industriale che si è tenuto al Ministero dello Sviluppo economico. L'Ast fa parte del gruppo ThyssenKrupp e il sito ternano conta circa 2.500 addetti.

All'Ast di Terni sono ora in corso le assemblee dei lavoratori per decidere le iniziative che verranno messe in campo nei prossimi giorni. "Noi vogliamo poter trattare per arrivare a una soluzione condivisa, vogliamo richiamare l'azienda al più alto senso di responsabilità", ha spiegato Salvatore Barone, responsabile industria della Cgil, a Terni per seguire la vertenza dell'Ast.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Miroglio compie 70 anni: una storia italiana all'insegna dell'innovazione

Miroglio compie 70 anni: una storia italiana all'insegna dell'innovazione

Il gruppo è presente in 34 Paesi, con 5.500 dipendenti e 4 stabilimenti produttivi

Boeri: Oltre 373mila pensioni pagate all'estero, costo 1 mld euro

Boeri: Oltre 373mila pensioni pagate all'estero, costo 1 mld euro

Il presidente Inps: "Nel 2017 la platea dei residenti in altri Paesi che riceve la quattordicesima è aumentata del 131%"

Padoan ottimista: Siamo fuori dal tunnel, diventeremo meno fragili anche sul debito

Padoan: Fuori dal tunnel, saremo meno fragili anche sul debito

Il ministro assicura: "L'Italia nel 2018 sarà un Paese più solido, fiducioso e con una migliore occupazione anche giovanile"

Borsa, Piazza Affari chiude debole: bene Leonardo, male Tim

Borsa, Piazza Affari chiude debole: bene Leonardo, male Tim

In luce Intesa Sanpaolo (+0,42% a 2,86 euro), che ha siglato l'accordo con i sindacati sugli esuberi che accompagneranno l'integrazione delle ex venete