Mercoledì 18 Gennaio 2017 - 20:30

Dietrofront di Assange: non si consegna agli Usa

"Su Manning condizioni erano altre", sostiene il suo legale

Hillary Clinton emails

"Il signor Assange accoglie con favore l'annuncio che la condanna a carico di Manning sarà ridotta e lei sarà rilasciata a maggio, ma questo non coincide con quello che lui aveva chiesto". Così Barry Pollack, avvocato del fondatore di Wikileaks Julian Assange, in una dichiarazione fatta via e-mail pubblicata dal giornale politico statunitense The Hill. La commutazione della pena accordata da Barack Obama alla soldatessa Chelsea Manning, analista dell'esercito statunitense che ha fatto trapelare centinaia di migliaia di documenti classificati a WikiLeaks, secondo l'avvocato non rispetta le condizioni che Assange aveva chiesto per farsi estradare agli Stati Uniti, dal momento che non si tratta di una grazia ma di una commutazione della pena. "Assange aveva richiesto la clemenza e il rilascio immediato", afferma il legale.

LEGGI ANCHE Obama: Su Manning ho ritenuto appropriata commutazione pena

Già a settembre il fondatore di Wikileaks aveva offerto di farsi estradare agli Usa in cambio della grazia per Manning; poi la scorsa settimana aveva ribadito quella proposta su Twitter: "Se Obama garantisce la clemenza a Manning, Assange acconsentirà all'estradizione negli Usa nonostante la chiara incostituzionalità del caso del dipartimento di Giustizia", aveva cinguettato giovedì Wikileaks. Ieri, ricorda The Hill, la Casa Bianca aveva negato che quel tweet avesse a che fare con la commutazione della pena di Manning.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caso "Sacco e Vanzetti"

Giustiziati a Boston due immigrati: Sacco e Vanzetti 90 anni dopo

Condannati per una rapina mai compiuta mentre manifestazioni in tutto il mondo chiedevano la loro scarcerazione

"Islam religione di pace... eterna". Charlie Hebdo nella bufera

La copertina del settimanale accende le polemiche per l'ironia sull'attentato a Barcellona

Balla la Macarena per strada: 14enne arrestato in Arabia Saudita

Il video mentre attraversa la strada al passo di danza è diventato virale dopo un anno scatenando la reazione della polizia saudita

Violenti scontri nella notte dopo la visita di Trump a Phoenix

"Charlottesville, media disonesti". Scontri a convegno Trump

Il presidente americano parla anche di Messico e Corea del Nord. Spary urticanti sui manifestanti anti-Trump