Giovedì 19 Gennaio 2017 - 20:30

Assange: Mi consegno agli Usa se si rispettano i miei diritti

"Vogliamo parlare con il dipartimento di Giustizia"

Assange: Mi consegno agli Usa se si rispettano miei diritti

 Julian Assange ribadisce di essere disposto a consegnarsi agli Stati Uniti, ma a condizione che vengano garantiti i suoi diritti. "Ribadisco tutto quello che ho detto, compresa l'offerta di andare negli Stati Uniti" in relazione alla scarcerazione di Chelsea Manning, ma "la commutazione della pena non avverrà fino a maggio. Possiamo avere molte discussioni da qui ad allora", ha detto il fondatore di Wikileaks parlando in audio-conferenza in diretta dall'ambasciata dell'Ecuador a Londra, dove si trova dal 2012. Rispondendo alla domanda di Reuters sul se intendesse consegnarsi adesso alle autorità Usa, Assange ha risposto che la sua posizione non è cambiata e ha ribadito che gli Usa dovrebbero chiudere il caso contro di lui o rivelare eventuali accuse a suo carico.
 "Non vediamo l'ora di avere una conversazione con il dipartimento di Giustizia su quale sia la strada corretta", ha proseguito, dicendosi sicuro che vincerebbe qualsiasi caso giudiziario contro di lui. Mercoledì il presidente Usa uscente, Barack Obama, ha commutato la condanna a 35 anni di carcere a carico di Chelsea Manning, analista dell'intelligence militare 'talpa' di Wikileaks, stabilendo che verrà scarcerata a maggio.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Montecitorio, fiaccolata in memoria di Giulio Regeni a due anni dalla sua morte

Regeni, Salvini vola da Al-Sisi: "Giustizia rapida per Giulio"

Il ministro dell'Interno in Egitto: "Il presidente ha assicurato che sarà fatta chiarezza"

Portavoce Ue: "Blecua? Accuse infondate, selezionato in base a procedure"

I media internazionali sollevano dubbi sulla provenienza dei fondi usati dal capo della delegazione Ue in iraq per l'acquisto di una lussuosa residenza storica nel centro di Bruxelles

THAILAND-ACCIDENT-WEATHER-CHILDREN-CAVE

Thailandia, dimessi i 12 ragazzi. E per la prima volta raccontano: "È stato un miracolo"

I 'cinghialotti' hanno parlato per la prima volta con la stampa, prima di tornare a casa

TOPSHOT-SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, naufragio al largo di Cipro: 19 morti, 30 dispersi

A bordo viaggiavano circa 150 persone e oltre 100 sono state salvate