Sabato 20 Febbraio 2016 - 18:30

Ascoli supera il Como 1-0

I marchigiani salgono a 31 punti e si allontanano dalla zona playout, il Como fermo a 21

Ascoli supera il Como 1-0

Successo importante in chiave salvezza per l'Ascoli che supera 1-0 il Como sempre più ultimo in classifica nella partita valida per la 27/a giornata del campionato di Serie B. I marchigiani salgono così a 31 punti e si allontanano dalla zona playout, mentre il Como resta fermo a 21 punti. In avvio brivido per i padroni di casa con Addae che sfiora l'autorete di testa sul cross di Ghezzal. Lanni salva tutto. Ospiti piuttosto intraprendenti nei primi minuti e ancora vicini al gol all'11' con un tiro a lato di Pettinari. La risposta dell'undici di Mangia è affidata a una conclusione dalla distanza di Mitrea che Scuffet respinge. Nella ripresa, dopo una traversa colpita da Mitrea su calcio di punizione, l'Ascoli si porta in vantaggio all'8' con Petagna, che solo davanti a Scuffet non sbaglia. Il Como prova a riorganizzarsi e ad affacciarsi in avanti al 18' con Ganz, che sfiora il pareggio. Nel finale però i lombardi non riescono a rendersi pericolosi, anzi è Petagna a sfiorare il raddoppio con una bella azione personale 'disinnescata' da Fietta.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Europa League, Balotelli gol ma Nizza ko. Vince il Manchester Utd

Europa League, Balotelli gol ma Nizza ko. Vince il Manchester Utd

Per i red devils a segno il solito Ibrahimovic

Europa League, Sassuolo decimato: Genk ringrazia e vince 3-1

Europa League, Sassuolo decimato: Genk ringrazia e vince 3-1

Le reti all'8' di Karelis, al 25' di Bailey, al 61' di Buffel e al 65' di Politano

Europa League, spettacolo Totti: Roma travolge Astra 4-0

Europa League, spettacolo Totti: Roma travolge l'Astra 4-0

A decidere le reti di Strootman, Fazio, Salah e l'autogol di Fabricio

Europa League, Inter ancora flop: nerazzurri ko 3-1 a Praga

Europa League, Inter ancora flop: nerazzurri ko 3-1 a Praga

Nuova debacle per la squadra di De Boer, che chiude in dieci per l'espulsione di Ranocchia