Venerdì 06 Aprile 2018 - 11:45

Ariane5 porta in orbita due satelliti giapponesi e inglesi

Successo per la seconda missione del 2018

Ariane 5 ha portato a termine con successo la sua seconda missione del 2018 posizionando correttamente in orbita due satelliti: DSN-1/Superbird-8 e HYLAS 4. DSN-1/Superbird 8 è un satellite per telecomunicazione dell'operatore giapponese SKY Perfect JSAT. Equipaggiato con ripetitori ad alte performance, il satellite fornirà servizi di telecomunicazione soprattutto al mercato giapponese. HYLAS 4 è, invece, un satellite per comunicazione dell'operatore britannico Avanti Communication. Offrirà servizi di telecomunicazione affidabili e sicuri ai fornitori di servizi internet, agli operatori di reti mobili, ai governi e agli operatori satellitari di tutta Europa. Il satellite a banda larga servirà anche alcune regioni dell'Africa centrale e occidentale. Avio partecipa al lanciatore Ariane 5 con i motori a propulsione solida e la turbopompa ad ossigeno liquido Vulcain.

Giulio Ranzo, amministratore delegato di Avio, ha commentato: "Siamo molto soddisfatti di questo successo di Ariane 5, un programma al quale collaboriamo da oltre vent'anni. Lo scorso mese di febbraio abbiamo fornito il 200esimo booster a propulsione solida, un importante traguardo di maturità industriale che si riflette nell'elevatissima affidabilità dimostrata dai propulsori a combustibile solido". "Il 2018 - continua Ranzo - sarà un anno cruciale per lo sviluppo dei nuovi lanciatori Vega C , che debutterà alla fine del 2019, e Ariane 6, che farà il lancio di qualifica nel 2020. I nuovi programmi proseguono nel pieno rispetto dei tempi: poche settimane fa abbiamo positivamente portato a termine la prova al banco dello Zefiro 40, il secondo stadio di Vega C. La prossima estate, invece, è previsto il test del P120 C, motore che sarà utilizzato sia per il primo stadio di Vega C che per i booster laterali di Ariane 6".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manifestazione Vivite dove il vino parla la  lingua di tutti

Il vino italiano vince la sfida con quello francese: è record storico

Di fatto vince l'ottimo rapporto prezzo/qualità della produzione italiana

Carbonara day, il mondo celebra (e mortifica) la nostra ricetta

Il primo piatto romano sempre più bistrattato all'estero. Ma sono tante le specialità 'ardite' spacciate per italiane

Motorola è di Lenovo: completata l'acquisizione

'Pronto, sono Marty': 45 anni fa la prima telefonata dal cellulare che cambiò il mondo

Era il 3 aprile 1973. Il modello Motorola DynaTac 8800x, soprannomiato 'scarpa' o 'mattone', pesava oltre un chilo. In Italia arrivò nel 1983. L'idea dalla saga Star Trek