Domenica 05 Novembre 2017 - 10:15

Retata anticorruzione in Arabia Saudita: arrestati 11 principi

Tra questi il miliardario Alwaleed bin Talal. L'operazione ordinata dall'erede al trono Mohammed bin Salman

Mohammed bin Salman

Maxi retata anticorruzione in Arabia Saudita. Arrestato nell'operazione, ordinata dalla commissione guidata dall'erede al trono Mohammed bin Salman, il principe saudita Alwaleed bin Talal, che detiene la società di investimento Kingdom Holding. Con lui anche l'ex ministro delle finanze saudita Ibrahim al-Assaf. In carcere sono finiti in totale 11 principi, quattro ministri e decine di ex ministri.

Sono accusati a vario titolo di riciclaggio di denaro, appropriazione indebita, accettazione o concessione di tangenti e sfruttamento del potere. Altri arresti dovrebbero avvenire nei prossimi giorni, hanno riferito i media locali.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Bari, iniziativa Coldiretti per salvare il grano italiano

Motovedetta italiana salva 170 migranti. Salvini attacca: "Non avvertiti"

Il barcone era nelle acque Sar maltesi ed è stato riaccompagnato dalle motovedette di La Valletta verso quelle italiane. Il ministero degli Interni: "Li riportino a Malta"

AFGHANISTAN-UNREST-BLAST

Afghanistan, kamikaze contro scuola in zona sciita: almeno 37 morti

Sono per la maggior parte studenti. Nessun gruppo ha rivendicato la violenza

EGYPT-UNREST-CHURCH-ATTACK

Sudan, naufragio sul Nilo: muoiono 22 bambini e una donna

La barca è affondata a causa di un guasto al motore