Venerdì 04 Marzo 2016 - 12:15

Apple, Onu si schiera: Ordine Fbi rischia aprire vaso di Pandora

Le Nazioni unite contro lo sblocco dell'iPhone di uno dei killer di San Bernardino

Le Nazioni unite contro lo sblocco dell'iPhone di uno dei killer di San Bernardino

L'Onu sostiene Apple nel caso contro l'Fbi per lo sblocco del telefono cellulare di uno dei killer di San Bernardino. "Questo potrebbe danneggiare i diritti umani di milioni di persone", sostiene l'alto commissario Onu per i diritti umani, Zeid Ra'ad Al Hussein, ribadendo che l'ordinanza del giudice statunitense "rischia di aprire un vaso di Pandora". "Ci sono molti modi per verificare se i responsabili abbiano avuto complici, invece di costringere Apple a creare software per minare le caratteristiche di sicurezza dei propri telefoni", ha aggiunto Al Hussein. Secondo il commissario Onu "con lo scopo di risolvere un problema di sicurezza in un caso, le autorità corrono il rischio di aprire un vaso di Pandora con conseguenze molto dannose per i diritti umani di milioni di persone, tra cui la sicurezza fisica e finanziaria". Secondo l'Ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite, la controversia tra Apple e l'Fbi non può essere vista solo come un caso isolato in un Paese, dal momento che i suoi risultati "avranno enormi implicazioni per la sicurezza delle persone in futuro in tutto il mondo".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Goteborg, scontri ad una marcia dell'estrema destra

Svezia, bomba esplode davanti a stazione della polizia

È accaduto a Helsingborg, nel sud della Svezia. Per il momento non sembrerebbero esserci vittime

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

E sull'economia annuncia: "Puntiamo ad avere tassi d'interesse e i tassi di cambio più basati sul mercato"

Nigeria, bombe a Abuja

Nigeria, liberato don Pallù. Alfano: "Sta bene"

Il sacerdote della diocesi di Roma era da tre anni in missione nel Paese africano. Gioisce la parrocchia di San Bartolomeo

Il direttore di Amazon Studios si dimette per accuse di molestie sessuali

Avrebbe inoltre ignorato le denunce di un'attrice su abusi sessuali che avrebbe subito da Weinstein