Giovedì 16 Febbraio 2017 - 15:45

Appello di Asthon Kutcher contro abusi sui bimbi scuote gli Usa

L'attore è da tempo impegnato a combattere lo sfruttamento insieme alla sua fondazione Thorn

Appello di Asthon Kutcher al Congresso Usa contro abusi sui bimbi

Ashton Kutcher ha lanciato un appello al Congresso degli Stati Uniti, intervenendo al Senato per chiedere di combattere lo sfruttamento sessuale dei bambini, problema contro il quale l'attore è impegnato insieme alla sua fondazione Thorn. "Sono stato a retate dell'Fbi in cui ho visto cose che nessuno dovrebbe vedere. Ho visto un video di una bambina della stessa età di mia figlia (due anni ndr.) violentata da uno statunitense che si trovava in Cambogia per turismo sessuale", ha detto Kutcher in un discorso pronunciato con le lacrime agli occhi. "Ho conosciuto vittime  portate dal Messico, vittime a New York, in New Jersey, in tutto il Paese", ha aggiunto. L'attore ha parlato davanti alla Commissione Esteri del Senato Usa per chiedere ai parlamentari di appoggiare gli sforzi della sua organizzazione contro lo sfruttamento sessuale dei bambini. Thorn, organizzazione fondata nel 2012 da Kutcher e dalla sua allora moglie Demi Moore, disegna software per localizzare le vittime dello sfruttamento sessuale minorile su internet, che è il principale mercato di vendita di bambini e bambine secondo uno dei suoi studi.

Kutcher ha spiegato che uno degli strumenti creati da Thorn, il cosiddetto 'Spotlight', p riuscito a identificare 6mila vittime in soltanto sei mesi. "La tecnologia può essere utilizzata per consentire la schiavitù, ma anche per porvi fine. Possiamo progettare alcuni strumenti migliori dei loro per combattere quello che sta succedendo?", ha detto l'attore ai senatori. Kutcher ha rivelato che, in un'occasione, il dipartimento della Sicurezza nazionale ha chiesto aiuto a Thorn dopo un'indagine di tre anni sugli abusi sessuali ai danni di una bambina che allora aveva sette anni, visto che non riusciva a trovare il colpevole. "Eravamo l'ultima linea di difesa. Un attore e la sua fondazione", ha detto Kutcher, spiegando di non avere potuto aiutare il dipartimento e che questo lo ha "devastato". "Nei successivi tre mesi sono dovuto andare a dormire ogni sera pensando che questa bambina continuava a essere vittima di abusi e che se fosse stato creato il software corretto avremmo potuto salvarla", ha concluso.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Capodanno a Maratea 2018 " L'anno che verr? "

Al Bano: "Fine della storia con Loredana? Non ne so niente"

In un'intervista a Il Tempo, il cantante parla della chiacchierata fine della storia con Loredana Lecciso e del possibile ritorno con l'ex Romina Power

Un altro royal wedding dopo Harry e Meghan: la principessa Eugenie si sposerà in autunno

Le nozze con il fidanzato Jack Brooksbank nella stessa chiesa dell'altra coppia reale

Trasmissione Porta a Porta, puntanta speciale sul film 'Benedetta Follia'

Verdone: "Totti mi ricorda Sordi, sarebbe un bravo attore"

L'attore romano si è raccontato su La7 e non ha potuto fare a meno di citare l'ex capitano della Roma

Women's March, da Katy Perry ad Ashton Kutcher: le star scendono in strada

Cartelli e magliette a tema: anche i volti noti del mondo dello spettacolo hanno partecipato alla marcia di protesta contro il governo Trump