Venerdì 24 Marzo 2017 - 18:45

Appello del Papa: L'Europa si riscopra comunità solidale

"Non si può gestire la crisi migratoria come problema numerico, economico o di sicurezza" ha sottolineato Francesco

Appello del Papa: L'Europa si riscopra comunità solidale di popoli e di persone

"L'Unione Europea ha bisogno di riscoprire di essere comunità di persone e popoli, consapevoli che il tutto è più della semplice somma". Lo ha detto Papa Francesco parlando ai 27 capi di Stato e di Governo incontrati in Vaticano. "La solidarietà, antidoto ai moderni populismi, implica la capacità di ciascun membro di solidalizzare con l'altro. Così oggi noi piangiamo con il Regno Unito".

 "Non si può gestire crisi migratoria come problema numerico, economico o di sicurezza. Pone una domanda più profonda, culturale. Quale cultura propone l'Europa oggi? La paura trova nella perdita di ideali la sua causa più radicale" ha aggiunto. "L'Europa trova speranza quando non si chiude nella paura - ha ricordato il Pontefice - e investe nello sviluppo e nella pace. La sua è sempre stata un'identità dinamica e multiculturale".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Salute, brusco aumento dei casi di influenza: in oltre 2 milioni a letto

Non solo la spremuta d'arancia, tutti i rimedi della nonna contro l'influenza

Gli agricoltori svelano i segreti per curare i malanni di stagione

Questura Milano - Arrestati tre italiani per spaccio, detenzione di armi e ricettazione

Dalla droga alla prostituzione, gli italiani spendono 19 miliardi in attività illegali

E il valore è aumentato negli ultimi 4 anni. La Lombardia è la regione con più elevato numero di segnalazioni

Piazza Montecitorio - Manifestazione del M5S contro il Rosatellum

M5S, Morra: "Alleanze? Chi vuole combattere per nostro programma ben venga"

Il senatore commenta le parole di Beppe Grillo e ribadisce la linea di Di Maio, senza escludere dunque apporti esterni dopo il voto

Liliana Segre, reduce di Auschwitz

Chi è Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e nuova senatrice a vita

Vittima delle leggi razziali del fascismo, il 30 gennaio 1944 venne deportata con il padre in Germania e poi al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz