Venerdì 06 Maggio 2016 - 12:00

Anm: Dichiarazioni di Morosini inopportune e ingiustifcate

L'Associazione nazionale magistrati interviene dopo le polemiche sull'intervista del consigliere del Csm al 'Foglio'

Anm: Dichiarazioni di Morosini inopportune e ingiustifcate

"La giunta esecutiva centrale dell'Associazione nazionale magistrati, in relazione all'intervista sulla stampa attribuita al consigliere togato del Csm Piergiorgio Morosini, ribadito il diritto del singolo magistrato di esprimere le proprie opinioni, ritiene che si tratti di dichiarazioni che, se confermate, risultano per alcuni aspetti inopportune e ingiustificate e per altri riguardanti temi e argomenti non di pertinenza di un rappresentante dei magistrati presso l'organo di governo autonomo e che incidono sul prestigio della magistratura e sul leale rapporto tra i poteri e gli organi dello Stato". Con queste parole, diffuse in una nota, l'Anm interviene nella polemica suscitata dall'intervista del consigliere del Csm Piergiorgio Morosini al 'Foglio', in parte smentita, dove Morosini attacca Renzi e il governo. "A questo punto sarebbe davvero opportuno che ognuno rimanesse nel proprio perimetro istituzionale. Noi stiamo facendo la nostra parte cercando di arginare e stigmatizzare iniziative personali che creano danni gravissimi. Mi auguro davvero che tutti comprendano la necessità di rispettare la propria funzione e quella degli altri", è invece la posizione del vicepresidente del Csm Giovanni Legnini in un colloquio con il Corriere della Sera, spiegando che verrà avviato "subito il confronto con quelli che devono essere i miei interlocutori: il capo dello Stato, il plenum e il ministro della Giustizia". "Quel che è successo - sottolinea Legnini - è molto grave, anche tenendo conto che nel comunicato di smentita Morosini non dice mai di non riconoscersi in quello che gli viene attribuito". Poi conclude: "Io sono una persona che guarda sempre a ciò che accade in maniera positiva, voglio credere che anche in questa occasione si riuscirà a rientrare nei ranghi, che i consiglieri tengano ben presente il proprio ruolo".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

COMBO-FILES-ITALY-POLITICS-GOVERNMENT-PARTIES

Governo, Conte e Savona su graticola: ipotesi Di Maio premier, no di Salvini

Si indebolisce la candidatura del professore indicato come premier da M5S e Lega e riprende quota. Anche Paolo Savona in bilico al Mef

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Governo, il Colle vaglia il profilo di Conte: tempi più lunghi

A Mattarella serve altro tempo sul candidato premier indicato da M5S e Lega dopo il caso del curriculum 'ritoccato'

Trasmissione ''L'ultima parola''

Da Conte a Fedeli, da Madia a Giannino: quando il politico inciampa sul Cv

È capitato che ministri e parlamentari abbiano 'ritoccato' il proprio curriculum. Incidente anche per Gigi Buffon nella bufera per un falso diploma

FILES-ITALY-POLITICS-ELECTION-GOVERNMENT

Dal cv ritoccato a Stamina, Conte scivola a un passo da Chigi

Scoppia il caso sul professore indicato da Lega e M5S per il ruolo di premier. New York University: "Non c'è nei nostri archivi come studente o membro di facoltà"