Lunedì 08 Agosto 2016 - 16:15

Ancora molestie sessuali a Rio2016: arrestato pugile Namibia

Fermato con la stessa accusa il pugile marocchino Hassan Saada

Ancora molestie sessuali a Rio2016: arrestato pugile Namibia

Un altro pugile olimpico è stato arrestato a Rio de Janeiro con l'accusa di molestie sessuali. La polizia brasiliana ha fatto sapere di aver arrestato il 22enne Jonas Junius, categoria medi leggeri della Namibia, dopo che una cameriera del Villaggio olimpico ha denunciato le molestie sessuali, che nel codice penale del Brasile ammontano a stupro.

LEGGI ANCHE Rio2016, molesta 2 cameriere: arrestato pugile Marocco

La donna ha raccontato che l'atleta l'ha afferrata e trattenuta, l'ha baciata e le ha offerto denaro in cambio di prestazioni sessuali, ha riferito O Globo. Lo sportivo è così escluso dalle gare olimpiche. Prima di lui, venerdì scorso era stato arrestato il pugile marocchino Hassan Saada, 22 anni, accusato di molestie sessuali da due cameriere che pulivano la sua camera nel Villaggio nella Barra da Tijuca. E' tuttora in cella a Bangu, escluso dai Giochi.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Forum economico internazionale di San Pietroburgo

Macron tende la mano a Conte: "Mai date lezioni agli italiani"

Il presidente francese dice la sua sul nuovo governo

CUBA-AIR-ACCIDENT

Cuba, muore sopravvissuta a schianto aereo: salgono a 112 i morti

Un'altra dei tre sopravvissuti cubani, una donna di 23 anni, era morta lunedì

Weinstein accusato di violenza sessuale. Libero col braccialetto elettronico

Ha pagato la cauzione di un milione di dollari stabilita dal tribunale di Manhattan. Il procuratore elogia le coraggiose sopravvissute

BULGARIA-EU-SPAIN-POLITICS

Partito Rajoy condannato per corruzione, Ciudadanos chiede nuove elezioni

Caos in Spagna dopo il processo Guertel. E il Psoe presenta una mozione di sfiducia