Lunedì 25 Dicembre 2017 - 09:00

Ancona, aggredito con acqua bollente a Castelfidardo: caccia all'uomo

Un 60enne è ricoverato con ustioni su quasi tutto il corpo ma non sarebbe in pericolo di vita

Non sarebbe stato ustionato con acido (come lui stesso aveva riferito ai medici arrivando in pronto soccorso) ma con acqua bollente il sessantenne aggredito ieri a Castelfidardo, in provincia di Ancona. L'uomo, ricoverato all'ospedale di Torrette con ustioni sul 90% del corpo, non sarebbe in pericolo di vita. Lo riferiscono fonti investigative, a caccia del colpevole. Ancora ignoto il movente dell'aggressione.

Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Calabria, ucciso a colpi di pistola in spiaggia a Nicotera Marina

Omicidio in spiaggia a Nicotera: si costituisce presunto killer

Francesco Timpano era stato freddato in un noto lido balneare il 12 agosto scorso

THEMENBILD, Tourismus am Mont Blanc

Muore alpinista italiano sul Monte Bianco. Saliva in solitaria non assicurato

La tragedia sulle Grandes Jorasses. Caduta di 600 metri. Due vittime domenica sul versante svizzero del Cervino

Maltempo in Calabria, escursionisti travolti dalla piena di un torrente: otto morti

Tragedia nelle gole del Raganello a Civita di Castrovillari (Cosenza). Cinque dispersi, 23 salvati

Crollo ponte Genova: posizionato georadar che monitora i tronconi

Il Procuratore Cozzi: "Inchiesta lunga. Non escluse concause geologiche o sismiche"

Parla a LaPresse il capo della Procura di Genova. Esclusa la questione del meteo. Autorizzate rimozioni. Imprevedibilità? "No, un ponte è fatto per stare in piedi"